Testare le applicazioni cloud: Ibm prima scelta

Secondo un’indagine di Evans Data il servizio di cloud privato di Ibm per il test applicativo è la prima scelta degli sviluppatori.

Il Cloud Development Survey Report 2010 di Evans Data Corporation, riporta una nota di Ibm, prende in esame i timori, le intenzioni e il livello attuale di adozione da parte degli sviluppatori nell'implementazione e nello sviluppo per ambienti cloud, pubblici o privati.

Il rapporto tratta l'intera gamma di tematiche relative al cloud computing, tra queste: cloud privato nei confronti di quello pubblico, gestione del cloud privato e data center, standard e sicurezza.

Nell'indagine condotta su oltre 400 sviluppatori software, quasi il 30% ha identificato Ibm come primo fornitore di private cloud.

Gli sviluppatori hanno indicato che i fattori più importanti nella scelta del fornitore di private cloud sono la sicurezza, l'affidabilità e l'uptime, oltre alla competenza.
I principali vantaggi nell'implementazione delle applicazioni in un cloud privato sono la libertà dalla manutenzione hardware, il risparmio sui costi e la scalabilità.

L'Ibm Smart Business Development & Test Cloud comprende Rational Software Delivery Services for Cloud Computing, sistema che offre una raccolta di prodotti e funzionalità per aiutare i clienti a sfruttare l'agilità e la flessibilità del cloud.

Ibm sta lavorando per creare un ecosistema di partner per fornire ai propri clienti le soluzioni di cloud computing complete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome