Ibm, più potenza ai sistemi nel nome del software

Aggiornate per tutte le famiglie di prodotti per gestire big data e cloud verso i contesti di Software Defined Environment. Novità anche settoriali, per healthcare e retail.

Ibm ha potenziato tutto il suo portafoglio sistemi per aiutare le aziende ad adottare il cloud nel percorso verso gli ambienti definiti dal software, i Software Defined Environment.

Sul lato storage le novità riguardano il lancio della sua nuova famiglia di appliance Ibm FlashSystem, il supporto per i drive da 4 Tb ai sistemi di storage avanzati Storwize V7000 e Xiv ottenendo il 33% di capacità in più a parità di spazio, e nuove funzionalità in Xiv per spostare dinamicamente grandi volumi di dati tra i sistemi, attraverso il cloud, senza deteriorare le prestazioni. 

Ibm ha potenziato anche la tecnologia Easy Tier con la  funzione Easy Tier Server, che permette di spostare dinamicamente i dati, ad esempio memorizzandone le porzioni più frequentemente utilizzate su cassetti di dischi a stato solido (Ssd) collegati direttamente a server Power Systems.
Altri aggiornamenti comprendono la Linear Tape File System Enterprise Edition, che basata su Ltfs Library Edition consente di utilizzare lo storage su nastro come un livello separato di memorizzazione dati, per migliorare la gestione ed ottimizzare i tempi di accesso.
Il Tivoli Storage Manager (Tsm) Operations Center, poi, ora offre un nuovo dashboard intuitivo per gestire un maggior numero di backup con minore complessità.

Più Power ai settori verticali
Riguardo i Power Systems Ibm introdotto nove nuove offerte ciascuna con funzionalità avanzate nell’analisi dei big data e nel cloud.

Cinque soluzioni pacchettizzate per i settori healthcare e retail associano la piattaforma Power e software specialistico per soddisfare le esigenze di business analytics specifiche.

Per quanto concerne l’healthcare le nuove soluzioni sono progettate per migliorare l’assistenza dei pazienti, ridurre i costi e massimizzare l’utilizzo delle risorse sanitarie; la soluzione dedicata al retail è pensata per aiutare i rivenditori a fornire ai propri clienti una shopping experience personalizzata.

Altre tre soluzioni offrono alle organizzazioni di qualunque settore funzionalità di calcolo avanzate, tra cui predictive analytics, scoring e tecniche di ottimizzazione, oltre a offerte cloud chiavi in mano, che supportano modelli di business con pagamento a consumo o infrastrutture di cloud privato “fit-for-purpose”.

Fame di technical computing

Le nuove soluzioni entry-level di technical computing integrano il software Platform Computing direttamente su Power Systems, Flex Systems, System x, iDataPlex e Storage Systems.

Queste Application Ready Solutions for Technical Computing rispondono alle esigenze delle aziende che gestiscono carichi di lavoro ad alta intensità di calcolo. Progettate per il settore automotive, aerospaziale, del gas e petrolio e delle bioscienze, sono messe a punto dagli esperti di Ibm e dei suoi partner e pensate per rendere le aziende pienamente operativi da subito.

Le soluzioni sono preintegrate con il software per la gestione del carico di lavoro Platform Computing, server Flex System o System x, System Storage e applicazioni. Le aziende entry-level e midrange possono adottare e gestire più facilmente cluster ad alte prestazioni, reti e cloud di visualizzazione remota 3D.

L'avanzata PureSystems
In ambito PureSystems Ibm aggiunge nuove soluzioni per cloud, mobile computing, social business e business analytics.
Le nuove offerte comprendono Ibm PureFlex Solution for Cloud Backup and Recovery, che incorpora modelli specializzati, basati su Tivoli Storage Manager, Microsoft Hyper-V e sulla Sap Business Suite, per ridurre i rischi per la sicurezza spesso legati all’adozione di soluzioni cloud; Mobile Application Platform Pattern, soluzione di mobile computing in grado di accelerare l’accesso a milioni di utenti mobile, consentendo il rilascio di nuove soluzioni di mobile computing in soli 30-40 minuti; Connections Pattern, che consentirà di rilasciare la propria piattaforma di social business su PureSystems.

E nel campo del
 System Networking, insieme alle novità di potenziamento dei sistemi, è stata annunciato San96B-5 a 96 porte, uno switch Gen 5 Fibre Channel Storage Area Networking (Fc San) a 16 Gbps, dotato della tecnologia Fabric Vision.
Il nuovo switch facilita l'analisi dei dati grazie ad un throughput raddoppiato, massimizza l’uptime, ottimizza le prestazioni dati e unifica la gestione San grazie alla tecnologia di diagnostica, monitoraggio e gestione Fabric Vision.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here