Home Prodotti Hardware Dalla guida autonoma al lavoro: tutta la tecnologia Nvidia nel computing del...

Dalla guida autonoma al lavoro: tutta la tecnologia Nvidia nel computing del futuro

Non ci sono solo novità per i data center da Nvidia in occasione di GTC 21, GPU Technology Conference, la conferenza per innovatori, professionisti della tecnologia e creativi che si è tenuta online dal 12 al 16 aprile.

In realtà sono stati molto numerosi gli annunci di nuovi prodotti e soluzioni da parte dello specialista delle GPU.

Progettazione 3D e digital twin

Nvidia ha innanzitutto annunciato l’imminente disponibilità generale, dopo un periodo di open beta, di Omniverse Enterprise. Si tratta di una piattaforma tecnologica che permette ai team di progettazione 3D distribuiti anche globalmente, che lavorano su più suite di software, di collaborare in tempo reale in uno spazio virtuale condiviso.

I team di produzione 3D, sottolinea Nvidia, spesso sono di grandi dimensioni, con competenze diverse e dispersi geograficamente. Omniverse Enterprise consente loro di collaborare senza problemi a progetti complessi. Invece di richiedere riunioni di persona o lo scambio e l’iterazione di file di grandi dimensioni, progettisti, artisti e revisori possono lavorare simultaneamente in un mondo virtuale da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo.

Nvidia Omniverse

Ma le applicazioni immediate di Omniverse sono più numerose e innovative: oltre alla connessione di team di design per la collaborazione a distanza, c’è ad esempio la simulazione di digital twin di fabbriche e robot, come negli esperimenti effettuati da BMW.

Omniverse Enterprise è una nuova piattaforma che include il server Nvidia Omniverse Nucleus, che gestisce il database condiviso tra i clienti, e gli Omniverse Connectors, che sono i plugin per le applicazioni di progettazione.

L’ecosistema Nvidia Omniverse continua a crescere e consente di connettere applicazioni di aziende software leader del settore quali Bentley Systems, Adobe, Autodesk, Epic Games, ESRI, Graphisoft, Trimble, McNeel & Associates, Blender, Marvelous Designer, Reallusion e wrnch. Tra le aziende che stanno valutando o implementando la piattaforma ci sono nomi altrettanto importanti, come BMW, Industrial Light & Magic, Ericsson e Foster + Partners.

Omniverse è cloud-native, scalabile su più GPU, fisicamente accurato, sfrutta il path tracing in tempo reale di RTX e DLSS, simula i materiali con Nvidia MDL, simula la fisica con Nvidia PhysX e si integra pienamente con Nvidia AI. Le licenze enterprise saranno disponibili questa estate.

Veicoli autonomi con Nvidia Drive

Jensen Huang, Ceo di Nvidia, nel keynote di GTC 21 ha affermato che i veicoli autonomi rappresentano una delle sfide più difficili dell’apprendimento automatico e della robotica, ma anche quella con il più grande impatto.

Da parte sua, Nvidia sta sviluppando soluzioni modulari, end-to-end per il settore dei trasporti e della mobilità, in modo che i partner possano sfruttare i componenti di cui hanno bisogno.

Drive Orin, il system-on-a-chip di computing di guida autonoma di Nvidia, che entrerà in produzione nel 2022, è stato progettato proprio per essere il computer centrale dell’auto.

Nvidia

Volvo Cars sta utilizzando il computing ad alte prestazioni ed efficienza energetica di Nvidia Drive dal 2016 e sta sviluppando funzionalità di guida assistita dall’intelligenza artificiale per i nuovi modelli su Nvidia Drive Xavier con software sviluppato in-house e da Zenseact, la società di sviluppo del software di guida autonoma dell’azienda automobilistica.

Al keynote del GTC 21 Volvo Cars ha annunciato che userà Nvidia Drive Orin per potenziare il computer di guida autonoma nelle sue auto di prossima generazione. Questa decisione estende e approfondisce la collaborazione tra le due società per arrivare a un numero ancora maggiore di modelli definiti dal software, a partire dalla XC90 di prossima generazione, che debutterà l’anno prossimo.

Nel frattempo, Nvidia Drive Atlan, il system-on-a-chip automobilistico di nuova generazione di Nvdia, definito come un vero e proprio data center su ruote, rappresenterà un altro passo da gigante in questo ambito, ha dichiarato Huang.

Nvidia

Atlan fornirà più di 1.000 TOPS e mira ai modelli 2025. Questo chip sfrutta tutte le tecnologie di Nvidia nell’intelligenza artificiale, automotive, robotica e sicurezza.

Nvidia ha anche annunciato la piattaforma automobilistica Hyperion di ottava generazione, con i sensori di riferimento, i computer di guida autonoma e centrali, i registratori di dati 3D ground-truth, il networking e tutto il software essenziale.

Nvidia

Inoltre, Drive Sim sarà disponibile per la community questa estate. Proprio come Omniverse può costruire un digital twin delle fabbriche che producono automobili, Drive Sim può essere utilizzato per creare un digital twin di veicoli autonomi da utilizzare in tutto il processo di sviluppo.

Intelligenza artificiale e sicurezza

E siccome quella della cybersecurity è una sfida per le aziende di ogni settore e dimensione, Nvidia ha lanciato il nuovo framework applicativo Morpheus AI che offre ai team di sicurezza una visibilità completa sulle minacce combinando elaborazione basata su intelligenza artificiale e monitoraggio in tempo reale su ogni pacchetto che attraversa il data center.

Nvidia Megatron è invece un framework basato su PyTorch per l’addestramento di modelli linguistici di grandi dimensioni basati sull’architettura Transformer, che ha portato ad avanzamenti innovativi nell’elaborazione del linguaggio naturale, in task quali la generazione di riassunti di documenti, il completamento di frasi nelle e-mail, la valutazione dei quiz e altro.

quantum computing

L’attività dell’azienda è attiva anche nel settore del quantum computing. Nvidia ha introdotto cuQuantum per accelerare i simulatori di circuiti quantistici in modo che i ricercatori possano progettare computer quantistici migliori.

Nvidia

Ancora: per accelerare l’intelligenza artificiale conversazionale, Nvidia ha annunciato la disponibilità di Jarvis, un’IA in deep learning all’avanguardia per il riconoscimento vocale, la comprensione del linguaggio, le traduzioni e il parlato espressivo.

Invece, per accelerare i sistemi di raccomandazione Merlin è ora disponibile su NGC, il catalogo di container di framework di deep learning di Nvidia. E per aiutare i clienti a trasformare le loro competenze in intelligenza artificiale arriva Nvidia Tao, un nuovo workflow per mettere a punto e adattare i modelli pre-addestrati di Nvidia con i dati dei clienti e dei partner, proteggendo al contempo la privacy.

Infine, il server di inferenza Nvidia Triton è progettato per ricavare insight dai flussi continui di dati che arrivano nei server EGX o nelle istanze cloud dei clienti.

Dalla GTC 21 esce una visione di Nvidia quale azienda la cui attività poggia su quattro pilastri principali. Innanzitutto è una società dei tre chip: GPU, CPU e DPU. Poi, una società di piattaforme software che sta dedicando enormi investimenti nella sua intelligenza artificiale e in Omniverse.

Nvidia, terzo punto, è sempre più una società di intelligenza artificiale con soluzioni quali Megatron, Jarvis, Merlin, Maxine, Isaac, Metropolis, Clara e Drive, e di modelli pre-addestrati che i clienti possono personalizzare con Tao.

Infine, Nvidia sta espandendo l’intelligenza artificiale con DGX per i ricercatori, HGX per il cloud, EGX per le imprese e l’edge 5G e AGX per la robotica. Ma soprattutto, Nvidia fornisce gli strumenti per il lavoro di tutti i giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php