2013: il 55% delle Pmi italiane si aspetta di crescere

Secondo un’indagine commissionata da American Express, per i prossimi 12 mesi, le piccole e medie aziende di casa nostra appaiono fiduciose e interessate a concentrarsi su pianificazione del business e customer service per attrarre nuovi clienti. Senza, però, aver ancora del tutto chiaro come.

Concentrate sulla crescita, attente ad acquisire nuovi clienti massimizzando la fiducia dei consumatori.
È questa la fotografia scattata in Italia dalla prima edizione del Barometro Sbs commissionato da American Express e condotto dalla società di ricerca Toluna, tra il 2 e l'11 ottobre di quest'anno, in merito alle aspettative delle piccole imprese di casa nostra rispetto al 2013, ormai alle porte.

Prestando ascolto a 250 decision maker qualificati come amministratori o dirigenti di imprese sotto i 100 dipendenti, la buona notizia c'è ed è che l'attenzione non è più solo su taglio dei costi e problemi legati ai flussi di cassa ma su pianificazione, marketing e customer service.

Crisi o non crisi, nell'arco dei prossimi 12 mesi, poco più della metà (55%) del campione interpellato si aspetta una crescita della propria azienda nonostante il 62% abbia toccato con mano l'impatto dello stato di recessione presente nell'Eurozona e il 68% riscontri una diminuzione nella domanda e nella spesa dei consumatori.

Di positivo c'è anche che in quel già citato 55% ci siano imprenditori convinti di come le maggiori opportunità di crescita risiedano lungo lo Stivale piuttosto che all'estero.

Ecco che, allora, attrarre nuovi clienti diventa il focus principale per il 75% delle realtà interpellate dall'indagine condotta per conto della società di servizi globale e che, solo nel 27% dei casi, hanno affermato di volersi concentrare sul taglio delle spese per assestare i propri bilanci.

Peccato solo che se la relazione con i clienti rappresenta l'area in cui un altro 55% delle piccole aziende intervistate vorrebbe dedicare più tempo, seguito dalla strategia e dalla pianificazione (54%), c'è chi, nel 41% dei casi, ammette di non pianificare affatto il proprio business, definendolo di settimana in settimana, mentre solo il 17% progetta per alcuni anni.

Ciò detto, a fronte di un 49% del campione deciso a massimizzare le proprie vendite, si fa largo un 67% di rispondenti convinto che far leva sull'utilizzo delle relazioni pubbliche risulti la strategia migliore per acquisire nuovi clienti seguita da un buon 53% che continua ad affidarsi al passaparola. Poco appeal, invece, per strumenti social, come Facebook e Twitter, considerati di ausilio alla costruzione di una nuova base di consumatori solo dal 24% del campione che, per il 67% si conferma alla ricerca di nuove opportunità anche in vista del nuovo anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here