Aggiornamento! Verso B-App, una guida agli sviluppatori italiani di App

Manca poco all'apertura ufficiale di B-App, Business App Expo, il primo evento professionale italiano dedicato all’App Economy, che si svolgerà a Milano, presso Fieramilanocity, dal 7 al 9 giugno prossimi.
Un evento destinato a sviluppatori, produttori di software e hardware, start up, agenzie di comunicazione, imprese dei diversi settori di produzione, che si incontreranno per un momento di confronto sul mondo delle app, sugli strumenti, le metodologie e i modi per sviluppare app a livello professionale e scoprirne il vantaggio competitivo.
In queste settimane che ci separano da B-App, iniziamo su www.01net.it un viaggio alla scoperta delle realtà italiane attive proprio nello sviluppo di App.
Cominciamo, naturalmente, con quelle che saranno presenti a Milano, ma vi anticipiamo che il nostro viaggio non si fermerà qui, ma proseguirà nel tempo, con l'obiettivo di offrirvi una guida ragionata al mondo dello sviluppo di applicazioni per le piattaforme mobile.

 

Nata a Bologna, 2-Torri.com ha come focus principale la lead generation

Applicazioni multipiattaforma, ma anche beacon al centro dello sviluppo di Aries Tech

 

Da Pisa a Menlo Park, Apparound sviluppa soluzioni per la gestione di contenuti di vendita e marketing, anche con tecniche di gamification

Appost è specializzata nello sviluppo di App per il settore dell'alimentazione e del turismo

Per Beeapp, nata nel 2009, il core business è rappresentato da applicazioni per il mobile. I clienti? Aziende medio-grandi con lavori che riguardano app per gestionali, utilità e mondo social

Tra gli sviluppatori di app italiani, Clac ha scelto la formula del framework. La sua proposta si chiama IsPlus ed è su di essa che nascono poi le declinazioni verticali

 

Dallo sviluppo applicativo alle App per l'automazione della forza vendita: ecco il profilo di Cosmobile

Con sede a Belluno, Dot.Com è specializzata in soluzioni per la forza vendita. Finora si è focalizzata su Android e guarda con interesse allo sviluppo dell'IoT

GoodBarber è un app builder, una piattaforma online dedicata ai non sviluppatori che permette di progettare app native per iOS e Android

Tra gli sviluppatori di app italiani anche Japp, che insieme a Omnys ha dato vita al progetto InTasca

La società non sviluppa App ma soluzioni di proximity marketing. E' spin-off di MindTek.

Ps Mobile è una software bolognese che nel 2007 ha iniziato a sviluppare sistemi mobile per i palmari e ha proseguito il suo percorso fino alle app odierne.

Realmore è la business unit dedicata alle applicazioni mobili di  Equent Media Group, che ha sedi a Milano, Londra, Barcellona e Hong Kong

 

Per Synesthesia, sviluppatore con sede a Torino, è fondamentale l'attenzione alla user experience

Tra gli sviluppatori di app italiani, Tiknil è forse uno di quelli di più recente costituzione. Ma ha alle spalle tre anni di storia.

Ancora sviluppatori italiani di App: da Verona la storia parte in un Fab Lab

Dotata di una forte anima tecnologica e di sviluppo, Webbergate  si è aperta anche alla parte social e marketing

 

Fiore all'occhiello di Weiji è Kommunikapp, dedicata alle agenzie di comunicazione e in generale alle aziende che devono distribuire materiale digitale

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome