In-memory: Oracle ci mette più Coherence

Il componente di Fusion Middleware alimenta le capacità di accesso alle informazioni con il data grid.

Oracle ha annunciato la disponibilità di Oracle Coherence 3.7, ultima versione del proprio prodotto data grid in-memory.
Coherence punta a semplificare la configurazione e la gestione delle implementazioni su larga scala fornendo capacità storage maggiori e un bilanciamento intelligente e dinamico del carico delle connessioni client.

La nuova funzionalità Elastic Data mette a disposizione una tecnologia che consente di ottimizzare le attività di storage grid, abilitando l'accesso veloce ai dati (near memory) in modo trasparente rispetto al dispositivo di storage.

Coherence 3.7, che è parte di Fusion Middleware 11g e di Exalogic Elastic Cloud, introduce il load balancing dinamico e il discovery automatico del proxy per i client CoherenceExtend.
E grazie all'integrazione con il Big-Ip di F5 Networks consente di bilanciare i componenti sull'infrastruttura esistente, per un application delivery ottimizzato.

Il sistema si integra nativamente con Oracle GlassFish Server.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here