Rim punta tutto sul 10

Aperta in Florida l’edizione 2012 dell’evento dedicato agli sviluppatori BlackBerry. Focus sul nuovo sistema operativo, finalmente basato su Qnx. Sparisce la tastiera?

C'è BlackBerry 10 al centro di BlackBerry World, l'evento annuale dedicato da Rim alla comunità dei suoi sviluppatori.
Un appuntamento che quest'anno sembra assumere una rilevanza diversa, sia perchè dovrebbe sancire il cambio di rotta dell'azienda canadese dopo il cambio al vertice dei mesi scorsi, sia perché dovrebbe offrire agli sviluppatori gli spunti giusti per tornare a investire tempo e risorse sulla piattaforma.

La posta in gioco è alta.
È dagli annunci di queste ore che si determinerà il futuro dell'azienda, stretta tra Apple da una parte e Android dall'altra.
E la chiave, finalmente, è Qnx.
Il sistema operativo, rilevato da Rim nel 2010, finora è stato utilizzato solo in Playbook, il tablet lanciato lo scorso anno dalla società, nonostante da tempo sviluppatori e utenti ne chiedevano l'implementazione anche sugli smartphone.

Il momento è dunque arrivato e Qnx è alla base del nuovo sistema operative BlackBerry 10, la cui disponibilità è prevista nel corso di quest'anno.
Un annuncio che rappresenta un vero e proprio inizio ex novo.
Nuova la piattaforma, nuove le applicazioni, nuova la èpartenza.
Non è prevista compatibilità reciproca tra le precedenti versioni del sistema operativo targato BlackBerry, tanto che ben poche delle applicazioni esistenti gireranno sul nuovo BlackBerry 10, tantomeno lo faranno le applicazioni nuove sulle precedenti versioni dell'Os.
Ed è proprio qui che sta la grande scommessa di Rim: entusiasmare o per lo meno convincere gli sviluppatori a investire sul nuovo.
Solo se gli utenti avranno la certezza di un ecosistema consistente potranno indirizzare le loro scelte di acquisto verso i nuovi dispositivi, dei quali, riportano le cronache statunitensi, sono disponibili numerosi prototipi proprio perché gli sviluppatori possano testarli.
Del nuovo sistema operativo Rim evidenzia la semplicità d'uso, basata più sui gesti che sulla tastiera, così come più veloce dovrebbe essere lo sviluppo di applicazioni più ricche, dal punto di vista dei contenuti multimediali e grafici, rispetto al passato.
Tra gli sviluppatori, Gameloft si starebbe impegnando per rilasciare 11 giochi per la nuova piattaforma, e sarebbero al lavoro anche realtà come Endomondo, PixelMags e Wikitude.

Per quanto riguarda invece i nuovi device, i cosiddetti modelli Alpha Dev., rilasciati per l'appunto in questi giorni agli sviluppatori, sarebbero privi di tastiera Qwerty, uno dei marchi di fabbrica di BlackBerry, e sarebbero dotati di un design curato, che li avvicina, nel look & feel, ai modelli di Htc ed Apple.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here