Da Siebel un Crm più “facile”

Complesso e lungo da installare? L’azienda non accetta le critiche mosse al proprio software per il Customer relationship management e risponde con il lancio di un nuovo prodotto più “spartano”.

25 Marzo 2003 La nuova applicazione Crm di Siebel Systems dovrebbe contribuire a mettere a tacere le accuse dei critici. Per rispondere a chi aveva giudicato il software troppo complesso e lungo da installare, l'azienda di San Mateo sta, infatti, stringendo i tempi per il lancio di un pacchetto semplificato del programma, con un minor numero di funzioni e un più semplice default di parametri commerciali. Lo sviluppatore di soluzioni per la gestione dei rapporti con la clientela intende, così, integrare la propria gamma di prodotti con la nuova offerta, il cui lancio è previsto entro la fine dell'anno, mirata a ridurre tempi e costi di un'iniziale implementazione Crm. Siebel continuerà comunque a fornire funzionalità più complesse per il mercato enterprise verticale. Le aziende clienti di Siebel, che hanno già a disposizione oltre 400 moduli, potranno così utilizzare anche il nuovo prodotto “Base” per semplificare la programmazione, gli acquisti e l'attivazione di tali applicazioni grazie alla riduzione del numero di opzioni al momento dell'acquisto iniziale. Successivamente, sarà possibile integrare il sistema con moduli addizionali in base alle esigenze degli utenti e dei processi di business. Così come per il sistema Mid-Market Edition per le piccole e medie imprese, secondo quanto dichiarato dal vicepresidente per le applicazioni industriali di Siebel, Kevin Nix, il nuovo pacchetto Base Crm includerà le principali funzioni per le vendite, ad esempio la gestione di liste e la generazione di quote, ma sarà indirizzato a un target enterprise. L'iniziativa della società californiana non sembra comunque, al momento, aver fugato gli scetticismi di alcuni utenti, pronti a scommettere che un simile approccio si potrà difficilmente rivelare efficace per aziende di grandi dimensioni. Il prezzo delle nuove implementazioni non è stato ancora determinato ma, secondo Nix, sarà comunque competitivo. Attualmente, i clienti enterprise di Siebel pagano in media fra i 600 e i 700mila dollari a contratto di licenza, uno dei più alti prezzi nell'industria Crm. Prezzi che, orientativamente, dovrebbero essere confermati per le applicazioni Base Crm, anche se Siebel intende impegnarsi per la riduzione del tempo di implementazione che, secondo quanto sottolineato dai portavoce dell'azienda, fino ad oggi ha pesato sensibilmente sul portafoglio dei clienti al momento dell'attivazione del software.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here