Gft Technologies: le analytics per anticipare sinistri fraudolenti

E per molto altro ancora in un settore, quello dei servizi finanziari, dove l’uso di soluzioni avanzate, come Sap Hana e Hadoop, può davvero fare la differenza.

Sono scenari applicativi concreti per mostrare quando e dove i Big Data possono fare la differenza per i fornitori di servizi finanziari quelli che Gft Technologies intende portare all’attenzione del mercato con l’uso di soluzioni avanzate, come Sap Hana e Hadoop.

Obiettivo del fornitore tedesco di soluzioni It per banche e compagnie di assicurazione: consentire di sperimentare come utilizzare “una gran mole di dati per offrire credito ai clienti più velocemente e a condizioni migliori”.


Alimentare un miglior processo decisionale in tempo reale

Ancora una volta, l’assunto da cui partire è che i fornitori di servizi finanziari si trovano generalmente a fronteggiare la gestione e l’analisi di grandi volumi di dati su base regolare, mentre grazie ai Big Data possono trarre informazioni più puntuali, in target con le esigenze e più rapidamente che mai.

La risposta, per Gft Technologies, arriva attraverso l’utilizzo di diversi metodi analitici, come modelli di scoring o metodi adattivi in grado di riconoscere percorsi comportamentali sospetti e possibili correlazioni per rispondere a quesiti concreti in merito, per esempio, a quali condizioni di credito offrire al cliente durante la fase di consulenza, o come può un’analisi delle relazioni tra le parti coinvolte in una transazione assicurativa essere utilizzata per anticipare sinistri fraudolenti.

Da qui l’idea di presentare anche una serie di casi di successo relativi al rilevamento e alla prevenzione delle frodi e alla gestione della customer retention grazie a strumenti che possono essere utilizzati per impedire che si crei attrito con il cliente, ma anche di personalizzare le soluzioni secondo specifiche esigenze.

Il tutto per consentire agli utenti di acquisire conoscenze dettagliate, e in tempo reale, sulla base di volumi di dati decisamente più ampi e provenienti da una grande varietà di fonti senza omettere il tema della sicurezza, poiché la riservatezza dei dati è una priorità assoluta per tutto il settore dei servizi finanziari.


Cardinis: quando l’Italia fa da best practice

In procinto di far toccare con mano tutto ciò, in occasione dell’edizione 2014 del CeBit di Hannover, che si terrà in Germania i prossimi 10-14 marzo, quello che ha in mente Gfi per chi gravita nell’universo banking & insurance non si limita, però, esclusivamente ai Big Data.

Sviluppata da Gft Italia, la Suite Cardinis, attualmente utilizzata solo sul mercato di casa nostra per offrire supporto completo di formazione e consulenza nell’ambito della gestione del portafoglio progetti, verrà presentata in occasione della fiera Ict più importante d’Europa.

Tra i plus messi in evidenza: la possibilità di utilizzarla per gestire qualsiasi tipologia di progetto affiancando il cliente dalla fase di gestione delle richieste alla pianificazione ed esecuzione fornendo ai manager un continuo monitoraggio di costi, rischi e interdipendenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here