Windows 8: la Release Preview c’è

Disponibile in 14 lingue, è l’ultimo step prima del Release to Manufacturing. Dal 2 giugno partono anche i programmi di incentivazione all’upgrade.

Sul filo di lana, tra chi puntava al 1° giugno e chi puntava al fine mese, Microsoft ha scelto il 31 maggio per annunciare la Release Preview di Windows 8.

Dopo una lunga fase di test, iniziata lo scorso mese di febbraio con il rilascio della Consumer Preview, con un record di oltre un milione di download nelle prime 24 ore, Microsoft è dunque pronta al nuovo step, quello più vicino al rilascio definitivo.

La Release è scaricabile a questo indirizzo ed è disponibile in 14 lingue, tra le quali però, purtroppo, non figura l'italiano.
Prelevando l'installer, infatti, questo (battezzato "Assistente aggiornamento Windows 8") si presenta in lingua italiana ma al momento della scelta della lingua spiega che l'italiano non è fra quelle per ora supportate.

Per provare la Release Preview di Windows 8, suggeriamo quindi di scaricarne l'immagine in formato ISO.
Il file ISO potrà essere masterizzato su un supporto DVD oppure inserito in una chiavetta USB resa avviabile. In alternativa, si potrà usare il file d'immagine per installare Windows 8 Release Preview in una macchina virtuale.


Siamo dunque alla fase finale.
Il prossimo step sarà il Release To Manufacturing, quando cioè la versione del sistema operativo verrà "congelata" per entrare in produzione.

In questa Release Preview Microsoft, come spiega nel post ufficiale di annuncio, sono già state integrate nuove applicazioni sviluppate sia da Microsoft sia dai suoi partner (si fa specifica menzione di Bing Travel, di applicazioni per Notizie e Sport, Music Xbox), mentre quelle esistenti, Mail, Photo e People, sono state sensibilmente migliorate.
Miglioramenti sono stati apportati alle possibilità di personalizzazione del menu di avvio, così come al supporto multimonitor o alle funzionalità Family Safety.

Con la Release Preview, Microsoft ha poi rilasciato il calendario ufficiale dei prossimi appuntamenti.

A partire dal 2 giugno si darà il via al programma Windows Upgrade, proposto in 131 Paesi: da quella data e fino al 31 gennaio 2013, chi acquisterà un pc Windows 7 con caratteristiche compatibili con il nuovo sistema operativo, potrà richiedere l'aggiornamento a Windows 8 per un costo indicativo inferiore ai 15 dollari.
Similmente, nel corso dei mesi successivi Microsoft annuncerà una serie di ulteriori iniziative promozionali per portare gli utenti esistenti Windows 7 all'upgrade.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome