Ps3 e Costa Serena: quando l’evento è reale e virtuale

Virtual Italian Parks offre servizi per le imprese su Second Life. E spiega cosa è meglio fare

Un business reale in un mondo virtuale: il paradigma di Second Life trova il suo epigono in Virtual Italian Parks, società italiana di servizi su Second Life indirizzati al mondo delle imprese.
“Per le aziende che si rivolgono a noi - spiega Bruno Cerboni, fondatore della società -, Virtual Italian Parks è in grado di realizzare simulazioni complete, coprendo l'intero arco di un progetto, dalla consulenza, alla gestione, alla programmazione, fino allo sviluppo applicativo e ai servizi”.
Intervenendo nel corso del convegno Virtual World 2007, Il Marketing scopre Second Life, il real business di Internet, organizzato a Milano da Business International, Cerboni ha posto forte l'accento sull'utilizzo di Second Life come strumento di marketing e promozione in occasione di eventi speciali.
“Abbiamo organizzato il lancio di Windows Vista o della PlayStation 3 di Sony, il convegno di Accenture sulle innovazioni nel mondo consumer, il varo in contemporanea, nel mondo reale e nel virtual world di Second Life, della nave Costa Serena, per non parlare di mostre ed esposizioni, che si svolgono anche in questo caso in contemporanea a Venezia, alla Biennale, e su Sl”.
Durante l'Idc Innovation Forum, lo scorso mese di marzo, Virtual Italian Parks si è occupata dello streaming di tutte le sessioni principali dell'evento, consentendo ai partecipanti su Second Life di porre direttamente domande agli speaker, in una sorta di sessione domande-risposte in un filo diretto tra i due mondi.

Rispetto ad altre forme di comunicazione, tuttavia, Second Life non prevede repliche. Come nel mondo reale, gli eventi possono essere vissuti quando sono in corso. Arrivare in ritardo significa perdersi la festa. E questa è una bella differenza rispetto a ciò che tradizionalmente ci si aspetta da Internet.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here