Palm chiude un altro trimestre difficile

La società manca gli obiettivi annunciati a fine anno, a causa delle difficoltà legate al posizionamento dei modelli di punta

4 marzo 2003 Il calo della domanda di prodotti di fascia alta ha
pesantemente penalizzato il terzo trimestre dell'esercizio fiscale di
Palm, che si sarebbe chiuso con vendite non superiori a
210 milioni di dollari e dunque significativamente al di sotto
di quel range previsto a fine anno, compreso tra i 230 e i 250 milioni.
La
società, che nell'ultimo trimestre ha ridotto del 19% la propria forza lavoro,
dichiara circa 45 milioni di spese straordinarie dovute a questa e ad altre
manovre di contenimento delle spese generali.
Secondo gli analisti, la
società sta subendo in modo piuttosto pesante la concorrenza di prodotti con
sistema operativo Microsoft, meno costosi del suo modello di punta Tungsten T e
con funzionalità similari.
I risultati definitivi della trimestrale saranno
resi noti il 20 marzo, ma già da ora è visibile il netto calo rispetto al pari
periodo dell'anno precedente, quando la società registrò utili per 2,95 milioni
di dollari su un fatturato di 292,7 milioni.
Evidentemente conscia delle
difficoltà che il segmento high end della propria offerta sta incontrando sui
mercati, il mese scorso Palm si decise a una riduzione del prezzo dell'ordine
del 20%, portandolo a meno di 500 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome