<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Prodotti Sicurezza Mandiant rilascia il Cyber Security Forecast 2023

Mandiant rilascia il Cyber Security Forecast 2023

Mandiant ha presentato il report Cyber Security Forecast 2023, alla cui realizzazione hanno collaborato gli esperti dell’azienda: si tratta di un documento in cui vengono esaminati i dati e i trend delle minacce informatiche e dove viene presentato un approfondimento sulle previsioni per il 2023.

Il documento, disponibile sul sito della società di threat intelligence che fa ora parte di Google Cloud, offre spunti a cura di diversi leader tra cui Sandra Joyce, Head of Global Intelligence di Mandiant e Phil Venables, CISO di Google Cloud.

Di seguito, alcune delle previsioni di Mandiant per il 2023:

EMEA

  • Le preoccupazioni europee in relazione all’energia si ripercuotono sul mondo cyber.
  • L’Europa potrebbe superare gli Stati Uniti e diventare l’area geografica più colpita dai ransomware.
  • Una significativa quantità di attività cyber russe si sono concentrate sull’Ucraina a partire dall’inizio del conflitto, ma – sottolinea Mandiant – il 2023 potrebbe veder espandere ulteriormente le operazioni informatiche in tutta Europa.

Globale

  • Continueremo ad osservare i criminali effettuare attività di estorsione, ma la distribuzione effettiva dei ransomware potrebbe diminuire. I provider di ransomware-as-a-service modernizzeranno il software per concentrarsi sull’esfiltrazione dei dati e sui “leak sites” per contribuire ad aumentare la gogna mediatica.
  • Nel corso del prossimo anno Mandiant si aspetta di vedere un maggior numero di intrusioni condotte da non-Nation-State.

I quattro grandi attaccanti Nation-State indicati da Mandiant sono:

  • Le attività di cyber spionaggio e le operazioni informatiche a sostegno della sicurezza nazionale e degli interessi economici della Cina continueranno ad aumentare.
  • La volontà della Russia di utilizzare tattiche distruttive e di hacktivism, per rivendicare data leak e attacchi volti a minare la disponibilità dei sistemi, si espanderà maggiormente al di fuori dell’Ucraina e delle Nazioni vicine.
  • Mandiant ritiene, con estrema confidenza, che la Corea del Nord continuerà a perseguire operazioni che sostengono il regime, sia con attacchi volti a ottenere un guadagno economico sia con attività di intelligence strategica.
  • I gruppi di cyber spionaggio iraniani continueranno a condurre un’ampia attività di raccolta di informazioni, in particolare contro obiettivi governativi e mediorientali, nonché contro aziende di telecomunicazione e trasporti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php