Ibm, anche i sistemi parlano la lingua del social

I carichi di lavoro provenienti dalle reti sociali, dal mobile e dal cloud cambiano il traffico dei dati, e server e storage devono adeguarsi.

In occasione di InterConnect 2013, a Milano, Ibm ha presentato un rinnovo di offerta teso a far realizzare più facilmente cloud privati e ibridi per sfruttare al meglio i carichi di lavoro legati ai social media, mobile computing e big data.
Le novità riguardano i sistemi PureFlex, lo storage, i Power Systems, i System x e comprendono nuove offerte per il technical computing.

Più PureFlex per tutti
Il PureFlex System- Express, disponibile unicamente in configurazione a chassis singolo, è disponibile a un prezzo d'ingresso indirizzato alle Pmi, mentre il PureFlex System - Enterprise, con offerte rack selezionabili, è progettato per ambienti cloud scalabili, con ridondanza incorporata per una maggiore resilienza.
Entrambi i sistemi supportano tutti i nodi di calcolo basati su processori Power e x86. Le due configurazioni sono completate da nuovi nodi di calcolo PureFlex e Flex System, opzioni di networking e The PureFlex Solution for Ibm i, un sistema integrato, con un'opportunità che consente ai clienti  “i” di piccole e medie dimensioni di ridurre i costi e la complessità It consolidando le applicazioni i e Windows.
Ibm semplifica anche il supporto cloud con una nuova offerta SmartCloud Entry, che fornisce un nuovo supporto per OpenStack e un percorso di upgrade alle offerte SmartCloud avanzate. The PureFlex Solution for SmartCloud Desktop Infrastructure è ottimizzata per fornire prestazioni e flessibilità di livello superiore, per soddisfare le particolari esigenze di virtualizzazione desktop dei clienti.

Power Systems più aperti

Ibm ha presentato anche ulteriori offerte Power Systems create su piattaforme opensource come Linux e OpenStack, per gestire gli analytics con tecnologie avanzate di virtualizzazione e cloud.
La nuova Power Integrated Facility for Linux consente di sfruttare al meglio l'affidabilità, la scalabilità e le prestazioni dei server Power di classe enterprise, per migliorare la qualità del servizio e ridurre il costo di gestione dell'ecosistema Linux.
Ogni Power Ifl prevede l'attivazione di quattro processori, attivazioni di memoria e diritti di licenza PowerVm.
La Ibm Blu Acceleration Solution - Power Systems Edition sfrutta la tecnologia basata su processore Power7+ per attività di reporting e business analytics che risultano ora da 8 a 25 volte più veloci con risparmio di spazio disco.

Storage software defined anche per il midsize
Ibm rende disponibile il nuovo Storwize V5000, sistema storage di fascia media che può essere configurato con disco e Flash e supporta le funzionalità Easy Tier, che collocano automaticamente i dati nel livello di storage più efficace in termini di costi.
Il sistema è pronto per il cloud ed è dotato di supporto incorporato per OpenStack, offre inoltre funzionalità di virtualizzazione e clustering, che permettono alle aziende di sfruttare i vantaggi di un Software Defined Storage in grado di crescere e adattarsi all'evoluzione delle attività d'impresa.
Ora SmartCloud Storage Access consente un provisioning self service per Xiv, la famiglia Storwize, San Volume Controller e permette di integrare in modalità cloud le applicazioni degli Isv; sono stati introdotti miglioramenti nella protezione cloud dei dati su Xiv con Hyper-Scale Consistency; è migliorota l'integrazione di Xiv con il mondo Vmware e si riducono i costi dello storage con l'introduzione di funzionalità aggiuntive dell'Ibm SmartCloud Virtual Storage Center.

System x, pura efficienza per le piccole imprese
Progettato per i carichi di lavoro e le applicazioni delle imprese di piccole dimensioni quali e-mail, file/stampa e Web serving, il nuovo System x3250 M5 offre prestazioni, affidabilità ed efficienza energetica superiori, con spazio per la crescita. Il server rack uniprocessore ha una capacità di storage doppia, due volte il throughput di dati, un'efficienza energetica del 18% superiore e un risparmio energetico per la memoria del 10% rispetto alla generazione precedente su chassis di pari dimensioni.
Le aziende possono utilizzare la funzione Feature on Demand di Ibm per effettuare l'upgrade in modo facile e da remoto delle funzionalità chiave su x3250 M5, senza tempi di fermo del server.

Il technical computing nel presente e nel futuro
Il portafoglio di technical computing si aggiorna con una serie di offerte mainstream nuove e potenziate, che comprendono Application Ready Solutions, NeXtScale System e software di Platform Computing ottimizzato per carichi di lavoro ad elevata intensità di calcolo e di dati.

Le Ibm Application Ready Solutions sono pensate per il mercato delle medie imprese, che richiedono prestazioni e soluzioni ottimizzate in termini di costi, facili da adottare, gestire e utilizzare.
Le architetture di riferimento, sviluppate in collaborazione con i principali Isv, si basano su sistemi  selezionati come i nuovi NeXtScale System e Flex System, software Platform Computing per gestione dei carichi di lavoro, software Gpfs parallel file system.
Le soluzioni di technical computing contribuiscono a ridurre i tempi delle operazioni e i costi, grazie a una gestione potenziata dei carichi di lavoro, delle risorse e del cloud.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here