Google BigQuery

BigQuery è il datawarehouse aziendale, serverless, altamente scalabile e a basso costo, di Google Cloud.

È uno strumento progettato per rendere più produttiva l’attività di data analytics. Le aziende possono focalizzarsi sull'analisi dei dati utilizzando il familiare standard SQL, senza alcuna infrastruttura da gestire. E semplificando al contempo l'amministrazione del database e le operazioni sui dati.

BigQuery è uno strumento adatto alle grandi società, così come alle organizzazioni in crescita e alle startup native del cloud. Le aziende in tutto il mondo possono utilizzare BigQuery per eseguire analytics su larga scala, con la stessa facilità.

BigQuery era già disponibile per i clienti a livello globale, indipendentemente da dove si trovassero. Tuttavia, molte aziende necessitano di opzioni aggiuntive per la memorizzazione dei dati e l'esecuzione di analisi nei Paesi in cui operano. Di conseguenza, in aprile Google aveva annunciato il rollout della disponibilità regionale per BigQuery, a partire da Tokyo.

Google Cloud espande la presenza in Europa

Il recente evento Google Cloud Next 2018 di Londra è stata l’occasione per fare il punto sulla presenza della piattaforma in Europa.

In questa occasione l’azienda ha annunciato anche il rollout graduale di nuove regioni per BigQuery, a partire proprio da Londra. E, in più, con ulteriori regioni a seguire nei prossimi mesi.

Google Cloud BigQueryCon la disponibilità regionale, le aziende possono eseguire workload di BigQuery nelle stesse regioni Google Cloud che già utilizzano per lo storage, il calcolo e il machine learning. Centrando al meglio le loro esigenze  specifiche.

Anche l’ecosistema di partner di BigQuery è in rapida crescita. Esso supporta già la disponibilità regionale di BigQuery. Include partner di analisi e visualizzazione dei dati, quali Tableau, Looker, Qlik e ChartIO. Così come soluzioni di integrazione dei dati, come Striim e Treasure Data.

La disponibilità regionale di BigQuery è supportata anche da altri prodotti Google Cloud come Dataflow, Dataproc e Data Studio. Inoltre, i driver JDBC/ODBC di BigQuery sono stati aggiornati in modo che le aziende che lo utilizzano tramite qualsiasi strumento basato su driver possano lavorarci in-region.

A questo indirizzo sono disponibili maggiori informazioni sulla disponibilità regionale di BigQuery.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here