Google Cloud Europa

La due giorni di Google Cloud Next 2018 London ha accolto più di 8.000 tra sviluppatori, clienti e partner, diventando così il più grande evento Google Cloud in Europa fino a oggi.

Tutti i principali settori nell’area Europa, Medio Oriente e Africa, stanno conoscendo, sottolinea Google, un forte impulso. In queste regioni sempre più aziende guardano al cloud per trasformare il modo in cui operano.

Società dei media, come Sky, usano il cloud per ottenere scalabilità, espandere le offerte digitali e offrire esperienze su misura. Rivenditori come Carrefour per creare nuove esperienze di acquisto e per innovare il modo in cui venire incontro ai clienti. Aziende del gaming, come Ubisoft, stanno costruendo progetti open source che migliorano la ricerca accademica.

Tutte le imprese multinazionali hanno bisogno di nuove modalità di collaborazione. Aziende come Fiat Chrysler Automobiles utilizzano G Suite per connettere tra loro team sparsi in molte regioni diverse.

Google Cloud e intelligenza artificiale in Europa

Negli ultimi 18 mesi, Google ha lanciato quattro nuove regioni Cloud, tra cui Finlandia, Germania, Londra e Paesi Bassi.

Ha inoltre annunciato una nuova regione a Zurigo. L’azienda continua a espandere l’infrastruttura su questo lato dell'Atlantico per garantire ai clienti la velocità, la capacità e l'affidabilità di cui hanno bisogno.

Big G porta avanti investimenti in cavi sottomarini come il cavo Havfrue che collega Stati Uniti, Irlanda e Danimarca. E come il cavo Dunant che collega la costa orientale USA alla costa atlantica francese. Grazie a questi, i clienti di Google Cloud possono utilizzare la stessa infrastruttura di rete che alimenta i servizi Google.

Google DeepMind ha recentemente annunciato un nuovo laboratorio di intelligenza artificiale a Parigi. Che aumenta la crescente presenza nella regione e si integra con l’Advanced Solutions Lab di Dublino. In quest’ultimo le aziende possono imparare direttamente dagli ingegneri di Google Cloud ML. E possono sviluppare le competenze necessarie per creare e distribuire machine learning su larga scala.

Google sta formando sviluppatori in oltre 20 Paesi europei attraverso gli eventi OnBoard, e offre programmi di formazione online. In questi giorni Google ha annunciato anche la versione beta delle Cloud TPU raffreddate a liquido di terza generazione. Queste rendono il machine learning ad alta intensità computazionale più veloce e più accessibile alle aziende di tutto il mondo.

La società continua inoltre a investire nelle partnership in tutta la regione EMEA. All'inizio di quest'anno ha annunciato una partnership globale con Atos per offrire soluzioni ibride di cloud, machine learning e collaboration ai clienti enterprise.

Anche l’impegno con i principali integratori di sistemi, tra cui Deloitte e Accenture, e partner strategici come SAP, è aumentato. Oltre 1.000 persone si sono registrate per il Summit Partner 2018, che si è svolto prima del Next.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome