Gestione centralizzata dei log per la rete Icea

A convincere il dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università di Padova anche i ridotti costi di maintenance delle appliance Fortinet.

Con circa 300 utenti, tra strutturati, assegnisti, dottorandi e tecnici amministrativi, aventi diritto a un indirizzo di posta elettronica, l’esigenza del dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (Icea) dell’Università di Padova non poteva essere che di soluzioni utili a proteggere il proprio network.

In vista della realizzazione di un unico nucleo e di una conseguente struttura di rete comune, la realtà costituitasi a seguito dell’unione dei dipartimenti di Architettura, Urbanistica e Rilevamento; Costruzioni e Trasporti; Ingegneria Idraulica, Marittima Ambientale e Geotecnica e del dipartimento di Metodi e Modelli Matematici per le Scienze Applicate in aggiunta al polo di ingegneria civile, edile e ambientale ha avviato una vera e propria indagine sulle diverse apparecchiature implementate nei diversi stabili in uso.

A seguito della stessa, a inizio di quest’anno, per ovviare a una situazione informatica estremamente disomogenea Icea ha optato per l’implementazione delle appliance di sicurezza Fortinet.
Obiettivo
: mettere in comunicazione e proteggere tutte le sedi, mascherare la rete interna per la sicurezza degli utenti così da rendere irraggiungibile qualsiasi computer dall’esterno tranne quelli selezionati, proteggere il server di posta del dipartimento e i server Web, come quello del laboratorio, oltre ai servizi tecnici a disposizione di utenti selezionati.

Con l’ausilio della società di consulenza tecnica Computerland, specializzata in system e network management, It security e virtualizzazione, il dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università di Padova ha scelto una nuova coppia di FortiGate-300C da implementare nella sede principale e di un FortiAnalyzer in grado di riunire in un unico sistema registrazioni, analisi e reporting per una migliore informazione su tutti gli eventi relativi alla sicurezza di rete.

Nei desiderata espressi da Gianluca Giacometti, coordinatore risorse It di Icea, Università di Padova, anche l’implementazione di un FortiManager per realizzare un controllo completo delle apparecchiature periferiche in aggiunta alle funzioni di firewall, Vpn, prevenzione delle intrusioni, controllo applicazioni, Web filtering a livello di contenuto, facilmente gestibili da un’unica postazione.

Ma non solo.

I punti di accesso wireless FortiAptm promettono, infatti, ingressi sicuri e identificabili a livello cliente Wi-fi consentendo, di fatto, di sviluppare una sicurezza globale e integrata per le reti convenzionali e wireless, attraverso un controllo centralizzato mediante piattaforme FortiGate.

Le stesse che dopo aver interessato la sede principale, ritenuta più complessa a causa della disomogeneità e con più utenti, e la sede di Via Ognissanti dovrebbe presto veder completata anche la sede di Via Venezia mentre è atteso nel corso del 2013 il completamento della parte periferica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here