Fluke rivoluziona l’analisi di rete

Con l’analyzer portatile EtherScope, la società mette in mano ai tecnici di rete uno strumento che fa già prendere decisioni sul campo.

4 ottobre 2004

Fluke Networks ha rilasciato EtherScope Network Assistant, un analizzatore portatile, con batterie che garantiscono 4 ore di autonomia, progettato per facilitare la risoluzione dei problemi delle reti enterprise da 10/100 Mbit e da 1 Gbit.


Si tratta di uno strumento che va in mano ai tecnici di rete, al contrario dell'Optiview, destinato a chi la rete la deve gestire.


Uno strumento che con meno di 6mila euro consente a un tecnico, collegandosi a una Ethernet di vedere tutti gli elementi inseriti dalla topologia, con la diagnosi di ogni componente, e quindi di individuare subito la locazione dell'eventuale problema, con tanto di diagnosi preliminare nel caso questa sia conclamata.


L'EtherScope testa anche il cavo e anche le reti che fanno uso di tecnologia Power over Ethernet.


L'analizzatore di Fluke, infatti, consente di eseguire test base dei cablaggi (lunghezza, mappa delle connessioni delle coppie, cortocircuiti, frazionamenti di coppie e connettività pin-to-pin tramite mappa delle coppie) sulle connessioni operative e di isolare problemi hardware o di cavi, da inconvenienti di natura Ethernet.


Nel campo di analisi, rientrano anche i dispositivi access point, nella versione potenziata prevista per gennaio. Sempre a inizio 2005 si affacceranno sul display a colori con comandi a sfioramento dell'analyzer le funzionalità per l'analisi delle reti che fanno uso di VoIp.


Nel corso, poi, di connessioni Ethernet volte a diagnosticare eventuali inconvenienti sulla rete, la presenza nell'analyzer portatile dell'utility Nearest Switch elimina gli ostacoli alla navigazione.


L'EtherScope, infatti, identifica lo switch, l'interfaccia e la Vlan relative al collegamento del dispositivo rilevato. I dispositivi rilevati possono essere organizzati in sottoreti Ip, domini NetBios e reti Ipx.


Con l'utility Switch Scan il tecnico di rete può scrutare fin dentro switch, esaminando le statistiche sul traffico, gli errori e i dispositivi collegati a ciascuna porta.


Le altre utility integrate, dedicate alla risoluzione diretta dei problemi, includono le funzioni Key device Ping/Monitor, TraceRoute, Trace SwitchRoute, IpPing, Ftp, Telnet e browser.


Con tutto ciò possono essere identificati inconvenienti generici come la duplicazione degli indirizzi Ip, errori nella configurazione della rete o di frame, problemi di autonegoziazione o di cablaggi, segmenti sovrautilizzati.


Il database integrato archivia le informazioni relative a oltre mille dispositivi controllati e analizzati.


EtherScope, che ha un sistema operativo Linux embedded, supporta l'accesso via Web e i test di controllo da reti remote.


Porte audio e Usb, memoria espandibile e slot di espansione (CompactFlash e Pcmcia) permetteranno al dispositivo EtherScope di eseguire anche test delle connessioni wireless e del throughput.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here