FCA e Google vicine all’accordo per l’auto che si guida da sola

Secondo i media statunitensi, quelli più vicini a Detroit, l’accordo sarebbe alla firma, anche se, naturalmente, nessuna delle due parti coinvolte al momento si è sbilanciata. Secondo quelli italiani, che aprono questa mattina con la notizia, l’intesa potrebbe essere annunciata nel giro delle prossime ore.
Fiat Chrysler Automobiles sarebbe pronta a siglare un accordo tecnologico con Alphabet, dunque con Google, per lo sviluppo di macchine che si guidano da sole.
L’accordo creerebbe finalmente una connessione forte tra la Silicon Valley e un protagonista dell’industria automobilistica, rispettando di fatto uno dei punti forti dell’impegno di Alphabet in questo settore: sì alla ricerca, ma non da soli.
In effetti, negli ultimi tempi Google ha esplorato la possibilità di stringere alleanze con diversi produttori di automobili, senza tuttavia arrivare a un nulla di fatto, soprattutto per i timori, espressi da aziende come Ford, General Motors o Daimler, di finire relegati al ruolo di semplici fornitori di hardware, lasciando ai fornitori di tecnologia i guadagni e soprattutto i dati dei loro clienti e dei passeggeri.
Dal canto suo, l’amministratore delegato di FCA, Sergio Marchionne, ha più volte ripetuto di essere tendenzialmente interessato a collaborazioni con realtà come Apple o, per l’appunto, Google, indirizzate allo sviluppo di nuovi modelli di auto e di mobilità.
Rispetto a quanto più volte dichiarato in passato, e in particolare in occasione dell’ultimo salone dell’auto di Detroit, la novità di oggi sta non solo nel fatto che l’intesa è più vicina, ma che sarebbe stato individuato anche il primo modello di auto sul quale effettuare i primi test.
Si tratterebbe di Chrysler Pacifica, il minivan lanciato lo scorso mese di febbraio.
Anche in questo caso, laddove fosse confermata, si tratterebbe di una scelta lungimirante, dal momento che proprio i minivan potrebbero rappresentare la scelta più donea in applicazioni di nuova mobilità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome