Erp II: evoluzione possibile ma non immediata

I nuovi progetti di Erp non abbandonano l’e-procurement e guardano ai Web client: segno di continuità da un lato e necessità di contenere gli investimenti dall’altro

I pacchetti di Enterprise Resource Planning hanno fatto evolvere l'Edp in un
vero e proprio ecosistema aziendale, influenzando orientamenti tecnologici e di
business, ben oltre la valenza stessa del software.
Dalla scelta di un
sistema Erp, che riveste un carattere strategico, possono derivare tutta una
serie di effetti a cascata sulla catena del valore, destinati a impattare su
ciascuna delle decisioni chiave in azienda. La migrazione verso gli Erp II,
potenzialmente latori di una cospicua estensione di un simile ecosistema, che
tende ad assumere le sembianze di un network collaborativo alimentato dalle
interazioni tra i diversi interlocutori di business, non avverrà certo a passo
di carica, nè sotto forma di sostanziosi e repentini upgrade.
Complice non
solo l'attuale congiuntura, ma anche il necessario cambiamento culturale e
organizzativo, tramite cui i partner definiscono e rispettano regole comuni, con
evidenti riflessi sugli orientamenti e le decisioni di ciascuno.
Un processo
graduale, già peraltro in atto, che sotto il profilo tecnologico vede le imprese
impegnate a sviluppare le infrastrutture a supporto del cosiddetto collaborative
commerce.
In vista, come testimonia un recente studio di Amr Research, di
benefici concretamente misurabili, ma senza sottovalutare gli oneri correlati.
Tanto più se è vero, come rilevano gli analisti di Gartner Group, che le aziende
non intendono affatto abbandonare i progetti di e-procurement, e che, a dispetto
di funzionalità meno ricche, l'80% dei nuovi progetti di Erp II sfrutterà come
interfaccia utente primaria i Web client che non richiedono, evidentemente,
installazione alcuna. Quanto agli Erp vendor, l'anno in corso li vedrà impegnati
a estendere le funzionalità con opportune integrazioni al core del proprio
sistema, basate non su una riscrittura complessiva, ma su singole componenti
addizionali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here