È tempo di storage cloud per l’infrastruttura It di Lotus F1 Team

Emc supporterà la scuderia britannica nel trasformare il modo di erogare i propri servizi It dal quartier generale di Enstone e sui circuiti di gara di tutto il mondo.

Per affrontare le recenti sfide presentate dalla più radicale modifica ai regolamenti nella storia recente della Formula 1 la scuderia Lotus F1 Team ha scelto di riprogettare la propria infrastruttura It a quattro mani con Emc.

La partnership con il fornitore statunitense si configura come il primo passo previsto dal programma di sviluppo della scuderia britannica per la vettura del 2014 e vedrà Lotus F1 Team adottare una serie di tecnologie per cloud privati che consentiranno di archiviare, gestire e proteggere le informazioni in maniera più agile ed economicamente vantaggiosa.

Stando all’accordo quadriennale, Emc fornirà a Lotus F1 Team competenze e tecnologie cloud per affrontare la riprogettazione sia sui circuiti di gara, sia presso il proprio quartier generale di Enstone, in Inghilterra.

Presso quest’ultimo, integrando tecnologie di calcolo, rete e storage Emc, Cisco e Vmware, verrà implementato un sistema Vce Vblock su cui si baseranno sia il programma Cad della scuderia, sia l’Erp Microsoft Dynamics in uso.

Emc installerà, inoltre, la propria piattaforma storage cloud Atmos per memorizzare, archiviare e rendere accessibili i contenuti non strutturati di Lotus F1 Team su vasta scala, mentre i sistemi di deduplicazione storage Emc Data Domain supporteranno il backup e il rapido ripristino del patrimonio informativo dello stabilimento.

D’altro canto, le sfide da affrontare anche fuori pista non mancheranno.
A partire dal 2014 i costruttori di Formula 1 saranno, infatti, costretti a passare dai normali motori V8 aspirati a una nuova generazione di propulsori V6 turbo ibridi integrando la nuova tecnologia denominata Energy recovery system.
I cambiamenti che ne deriveranno avranno un impatto significativo sulla progettazione e sull’ingegnerizzazione dei veicoli, nonché sulla potenza dei motori, sull’aerodinamica e sui consumi di carburante.

In qualità di ‘Official 2014 Development Partner’ della scuderia Lotus F1 Team, Emc avrà dunque il compito di consentire, attraverso le proprie tecnologie, la raccolta dei 25 megabyte di dati raccolti per ogni giro pista dagli oltre 200 sensori montati su ogni vettura. Via cloud, questi stessi dati, dovranno essere resi disponibili e analizzati in tempi record.

Per facilitare la condivisione protetta dei file Cad e la collaborazione tra la scuderia e i suoi partner, Lotus F1 Team utilizzerà anche la soluzione "sync and share" Emc Syncplicity e la tecnologia Documentum Information Rights Management, messa a punto per garantire tracciabilità e sicurezza di documenti, messaggi e allegati sia in transito sia a consegna avvenuta.
Un secondo sistema Vce Vblock supporterà, infine, l’infrastruttura Vdi della squadra e le sue applicazioni a bordo pista.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here