Dati aziendali sulla nuvola: il cloud guadagna punti agli occhi dei Cio

Nei dati di un sondaggio Unisys-Idg Research cresce l’adozione del cloud privato e del delivery as a Service per garantire sicurezza e disponibilità dei servizi.

Cresce, e lo fa a dispetto dei problemi di sicurezza, l’uso del private cloud e con esso quello dei modelli di delivery in modalità Software as a service.
Lo confermano i risultati di un sondaggio online condotto nel corso di tutto il 2013 da Unisys e Idg Research interpellando oltre 350 Cio e dirigenti It impegnati in aziende e Pubbliche amministrazioni negli Stati Uniti, in Europa e in America Latina.

Interrogato su priorità di spesa It attuali e future, oltre il 50% ha dichiarato di avere almeno un’applicazione o una parte della propria infrastruttura It sulla nuvola.
Ma non solo.

Attivi presso organizzazioni con oltre mille dipendenti, sempre quest’ultimi hanno sottolineato come circa il 26% delle informazioni aziendali risieda attualmente in un ambiente cloud privato e che, nei prossimi 18 mesi, questa stessa percentuale dovrebbe crescere fino a superare quota 32 per cento.

Il 53% dei responsabili It di livello senior prevede, inoltre, un aumento della spesa per l’adozione della modalità SaaS e per applicazioni cloud based entro i prossimi 12 mesi, tant’è vero che il 44% degli intervistati ha dichiarato di star gestendo applicazioni Software as a Service e cloud.


Problemi di sicurezza solo un lontano ricordo?

Tutto ciò nonostante oltre il 70% dei partecipanti al sondaggio Unisys abbia citato i problemi legati alla sicurezza come l’ostacolo maggiore per la diffusione di strategie basate su cloud all’interno delle organizzazioni sottolineando preoccupazione in merito ad altre due sfide.

Quando si opta per implementare il cloud in azienda, la governance delle informazioni diventa, infatti, il principale obiettivo per il 45% degli intervistati attenti, in un altro 42% dei casi, alla soddisfazione degli standard aziendali.

Ancora una vota, per i responsabili It oggetto della ricerca, i focus principali si confermano: riduzione dei costi, gestione efficiente dell’infrastruttura tecnologica finalizzata a innovare i processi di business, velocità di implementazione e maggiore flessibilità per consentire un flusso continuo di business.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here