Acquisti in Rete: dentro e fuori casa ma sempre più da device mobile

Lo dice l’indagine condotta su 1.000 consumatori inglesi da Portaltech Reply e eDigitalResearch. Invito aperto ai retailer ad adottare nuovi modelli d’acquisto.

Sempre più centrali nella vita di ogni consumatore, i device mobili sono sempre più utilizzati dai consumatori per fare acquisti o reperire informazioni durante lo shopping dentro o fuori le mura di casa.

Lo conferma l'indagine condotta da Portaltech Reply in collaborazione con eDigitalResearch su un campione di mille consumatori inglesi, e i cui risultati, raccolti nell'Osservatorio Portaltech Reply sull'ecommerce, evidenziano nuove opportunità per i retailer interessati a fidelizzare i consumatori regalando nuove esperienze di acquisto.

Piace l'acquisto su tavoletta
Inclusi per la prima volta anche i possessori di tablet, il campione rappresentativo analizzato dalla realtà del gruppo Reply e dalla società di ricerca attiva nel settore business online e multicanale ha messo in luce come il 90% di chi possiede un dispositivo di questo tipo ricerchi informazioni online concludendo, in ben il 79% dei casi, il proprio acquisto via tablet.

Non solo.

Stando ai risultati contenuti nell'Osservatorio Portaltech Reply, il 66% del campione intervistato farebbe acquisti direttamente dal proprio device mobile, registrando un incremento di 14 punti percentuali nello shopping su base settimanale, ora al 32%, rispetto a quanto riportato solo un anno fa.

A crescere del 36% negli ultimi 12 mesi è stato anche il 68% dei possessori di smartphone che utilizza il proprio device connesso per fare acquisti o trovare informazioni su qualche prodotto anche mentre fa shopping fuori casa, nonostante sia tra le mura domestiche che si registra un ulteriore aumento di 10 punti percentuali degli acquisti via smartphone o tablet (78%).

Acquisti via sito mobile o applicazione ad hoc?
Tra chi si collega a Internet mentre è a fare shopping, il 47% lo fa per navigare, il 31% per passare il tempo, e il 20% per concludere un acquisto in un negozio, mentre si conferma la tendenza da parte del consumatore a preferire l'acquisto in Rete tramite sito mobile (48%) piuttosto che tramite applicazione ad hoc (41%).

Con ciò, resta da sottolineare che, tra coloro che utilizzano un'app, la frequenza di acquisto è maggiore grazie al fatto che, spesso, quest'ultima assicura un accesso più immediato al prodotto desiderato.

Nuove opportunità per i retailer che non temono l'ecommerce
Un elemento da non sottovalutare per i retailer interessati a mettere a frutto le potenzialità offerte da Internet introducendo nuovi modelli di acquisto, anche all'interno dei propri store fisici.

L'attenzione, si sa, è volta a iniziative da implementare quali la disponibilità di Wi-fi gratuito per i clienti, Qr code in grado di rimandare a ulteriori informazioni sui prodotti per coinvolgere maggiormente gli utenti e migliorare la loro esperienza di acquisto, fidelizzandoli.

Anche perché, sempre in base allo studio condotto, il 29% dei clienti che fanno acquisti dal proprio device, tramite sito mobile o applicazione, su base settimanale o mensile, sarebbe “molto interessato” a ricevere sul proprio dispositivo informazioni sulle offerte disponibili, magari appena varcata la soglia del negozio.
Una percentuale che sale fino al 50% tra coloro che acquistano regolarmente in Rete e si dicono interessati a ricevere offerte personalizzate dai propri brand preferiti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome