Una nuova direttiva W3C

Emanata una nuova raccomandazione, che ha come obiettivo la realizzazione di un Web device-independent.

20 gennaio 2004
L'obiettivo, per dirla in termini americani, è un Web “device-independent”, che tradotto in italiano vuol dire accedere ai contenuti su Web indipendentemente dal dispositivo utilizzato.
E per raggiungere questo obietto il World Wide Web Consortium (W3C) ha rilasciato una raccomandazione che dovrebbe migliorare la navigazione di dispositivi portatili, palmari e telefoni cellulari in primis.
La raccomandazione consiste in sostanza di una specifica tecnica, intitolata “Composite Capability/Preference Profiles” (Cc/pp), in base alla quale è possibile abilitare i dispositivi mobile a inviare una serie di informazioni, quali il formato del display o le preferenze dell'utente, direttamente ai web server, così che a loro volta questi rimandino le informazioni richieste nei formati più adatti e alle dimensioni e alle capacità dei dispositivi stessi.
La specifica è stata sviluppata utilizzando il formato Rdf (Resource Description Format), alla base dell'iniziativa Semantic Web, sempre promossa da W3C.
La specifica, pur non essendo uno standard, ne ha comunque il peso ed è stata promossa dal W3C Devide Independence Working Group, al quale partecipano aziende come Nokia, NTT DoCoMo, Panasonic, Ericsson, IBM, HP e Sun Microsystems.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome