Tutte le novità di Windows 8.1

Microsoft comincia a rilasciare informazioni ufficiali su cosa sarà confermato e cosa, invece, non ci sarà nella nuova versione del sistema operativo.

Quando manca meno di un mese alla Build del 26 giugno, nel corso della quale Microsoft presenterà l’anteprima di Windows 8.1, è Antoine Leblond, Corporate Vice President, Windows Program Management, che in un post pubblicato sul blog ufficiale di Windows 8 anticipa le novità che verranno introdotte nel primo aggiornamento del sistema operativo.

A sette mesi di distanza di Windows 8, è la premessa di Leblond, "abbiamo imparato molto dagli utenti, rispetto alla modalità con la quale utilizzano il prodotto e abbiamo ricevuto moltissimi feedback. Per questo abbiamo già rilasciato numerosi aggiornamenti al prodotto e alle App. E’ solo l’inizio e il potenziale dinanzi a noi è altissimo".
Windows 8.1 è Windows 8 meglio di Windows 8, scrive sempre Leblond, progettato per rispondere ai feedback degli utenti, aggiungendo anche qualche cosa in più.

Dal punto di vista della personalizzazione, tanto per iniziare, Windows 8.1 saranno introdotte funzionalità per rendere più personale ad esempio la schermata di blocco, trasformandola in uno slide show delle foto dell’utente, sia conservate localmente sia su SkyDrive.
Ci sarà una scelta più ampia di colori e personalizzazione.
La schermata di avvio potrà contenere tile di dimensioni differenti, più grandi e più piccole delle attuali, così come sarà possibile effettuare disinstallazioni multiple di App differenti.
La ricerca all’interno delle Apps potrà avvenire per nome, per data di installazione, per frequenza d’uso, per categoria.

Per quanto riguarda invece la ricerca, Bing offrirà i risultati delle ricerche in modo semplice e aggregato in base alle fonti (web, apps, file, SkyDrive) velocizzando anche la modalità con la quale un utente può procedere con la sua azione: una versione moderna della command line, la definisce Leblond.

Miglioramenti sono attesi anche nelle app integrate nel sistema operativo: a Photo verranno ad esempio aggiunte funzionalità di editing, mentre Music faciliterà la ricerca e la riproduzione di brani musicali.
Altri miglioramenti riguarderanno l’utilizzo di più App alla volta. Sarà possibile modificare sia la visualizzazione sia la condivisione: sarà possibile condividere lo schermo tra due Apps oppure, nel caso si usino più display connessi, sarà possibile visualizzare fino a tre App contemporaneamente su ciascuno schermo, migliorando l’esperienza multitasking.
Windows Store, con maggiori informazioni sulle singole App e una più semplice ricerca per categorie o gratuità.

Ulteriori novità interesseranno SkyDrive: i file possono essere salvati direttamente in SkyDrive, mantenendo la possibilità di consultarli e accedervi anche offline.

Dal punto di vista dei settaggi, invece, l’accesso alle funzionalità non passerà necessariamente dal Pannello di Controllo ma direttamente da PC Settings.

Con Windows 8.1 arriverà anche Internet Explorer 11, definito nel suo post da Leblond come l’unico browser attualmente disponibile sviluppato per il touch.

E poi il pulsante "start".
Tornerà ad essere visualizzato, per primo, nella barra delle applicazioni del sistema operativo, anche se non consentirà l'accesso ad un menù Start sviluppato traendo ispirazione alla soluzione usata in Windows 7 e, prima ancora, in Windows Vista e Windows XP. Facendovi clic, infatti, si accederà semplicemente alla schermata Start dell'interfaccia "a piastrelle" in stile Windows Store.
Tuttavia nella versione Milestone Preview di Windows 8.1 è stata avvistata la possibilità di impostare il boot del sistema operativo direttamente nel desktop classico. Per default, Windows continuerà ad avviarsi presentando la schermata Start dell'interfaccia per le applicazioni in stile Windows Store ma, agendo su un'apposita regolazione, si potrà scegliere l'avvio del sistema con l'interfaccia desktop simile a quella di Windows 7.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here