Suse Cloud punta all’infrastruttura automatizzata

Varata una soluzione enterprise basata su OpenStack per semplificare la gestione di ambienti privati.

Suse ha rilasciato Suse Cloud, soluzione per ambienti privati basata su OpenStack.

Si tratta di una piattaforma automatizzata per implementare e gestire un'infrastruttura IaaS cloud privata.

Suse Cloud permette di sfruttare l'infrastruttura esistente ottimizzando i costi delle licenze attive.
Le aziende che lo implementeranno beneficeranno di un portfolio di applicazioni testate da terze parti funzionanti su Linux.

Di fatto Suse Cloud fornisce un'infrastruttura per il cloud privato dinamica e flessibile, con automatizzazione, funzionalità self-service e standardizzazione dei carichi di lavoro.

Include un supporto tecnico globale a ciclo completo (24x7) ed è integrato negli aggiornamenti di Suse, incluse sia le componenti Cloud che i sistemi Linux Enterprise Server che sottendono a tutta l'infrastruttura cloud.

La soluzione prevede il supporto a tutte le componenti di OpenStack Essex Release.
Le versioni future seguiranno i cicli di aggiornamento semestrale delle varie release di OpenStack.

L'integrazione con Suse Studio consente di implementare e adattare le applicazioni per un utilizzo sia pubblico che privato del cloud.

E attraverso l'integrazione del software Crowbar, progetto open source promosso da Dell, Suse Cloud punta a semplificare l'implementazione e la gestione quotidiana dell'amministrazione fisica della piattaforma.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here