Home Cloud Stackit, il cloud di Lidl è pronto per fare concorrenza ad Amazon

Stackit, il cloud di Lidl è pronto per fare concorrenza ad Amazon

Tutto il mondo è paese: chi avrebbe mai detto che le medie imprese tedesche hanno paura del cloud, quello vero, pubblico, nativo? Eppure parrebbe essere così, stando a quanto riporta il sito del giornale tedesco Handelsblatt.

Il quotidiano finanziario di Düsseldorf cita una ricerca in proprio possesso, realizzata dalla Landesbank Baden-Württemberg (LBBW) e condotta su aziende di medie dimensioni in tutta la Germania durante l’emergenza sanitaria ed economica da Covid-19.

Dalla ricerca emerge che la pressione sulla digitalizzazione è ulteriormente aumentata, mentre prima del Covid-19, per motivi di sicurezza, le aziende stavano ritardando il passaggio al cloud.

I rischi percepiti erano superiori alle valutazioni di opportunità di utilizzo del cloud, osservano gli analisti della banca del Baden-Württemberg, mentre ora sono molti a pensare di spostare la propria infrastruttura IT nel cloud.

Le necessità delle ultime settimane (leggi: smart working) hanno fatto diventare il cloud di colpo un’urgenza. Ma quanto ha influito la crisi Covid-19 e l’affermazione repentina dello smart working in questo totale endorsement al cloud in versione casalinga?

Molto, stando allo studio della banca tedesca: il lavoro mobile è visto come la spinta più importante da oltre il 60% degli intervistati, mentre in periodo pre-Covid era molto più indietro. Una situazione del tutto simile a quanto avviene alle nostre latitudini.

E che la Germania e l’Italia siano più simili di quanto si pensi lo dice anche il fatto che, stando ai dati del report di Lbbw, la firma digitale è utilizzata solamente dal 19% delle Pmi tedesche, e questo con lo smart working non si concilia bene.

Secondo lo studio della banca tedesca, dalle Pmi alle società che fatturano più due miliardi di euro, sono molte quelle che vogliono utilizzare più soluzioni cloud e digitalizzare i loro modelli di business, con la metà delle aziende intervistate che investirebbe da 250mila a un milione di euro all’anno per un rinnovo in digitale dell’infrastruttura IT.

Stackit, il cloud fatto in casa

Ed è in questo quadro virtuoso per il cloud che si inserisce il caso di Lidl, anzi, del gruppo Schwartz, che oltre a possedere la catena retail presente anche nel nostro paese è proprietario di Kaufland.

Obiettivo del gruppo Schwartz è trasformare completamente l’IT per essere pronto per nuovi modelli di business, e ritiene di poter farlo soltanto con un’architettura cloud sviluppata in casa.

Così Schwartz si rivela essere profondamente tedesco, se è vero, come dice il sondaggio Lbbw riportato da Handelsblatt, che solamente il 6% delle medie imprese tedesche utilizza soluzioni cloud americane e che solamente il 2% ha un data center al di fuori dell’Europa.

Per lo stesso motivo i grandi fornitori di cloud stanno sbrigandosi ad aprire region nei vari paesi UE. È di questi giorni, per esempio, la notizia che Microsoft aprirà una regione datacenter in Italia, mentre Amazon Web Services lo ha già fatto a fine aprile a Milano.

Schwarz ha così sviluppato una propria piattaforma cloud, che si chiama Stackit, con l’intenzione di fornirla ad altre aziende tedesche, oltre a quelle del gruppo che già ne fruiscono.

I servizi cloud (al momento in beta) vanno dalle macchine virtuali a storage e database gestiti, dai framework di sviluppo come Kubernetes o RabbitMQ al load balancing.

Già attivi sono i servizi di colocation, basati su datacenter che si trovano nel cuore del Baden-Württemberg e in Austria.

Dietro Stackit c’è Schwarz IT KG, ossia il fornitore di servizi IT centrale del gruppo, comprese le divisioni retail Lidl e Kaufland. Dispone di oltre a 20.000 server con oltre 22,5 PB storage, gestisce 1,4 milioni di porte di rete e uno dei più grandi sistemi retail Sap al mondo.

Per potenziare Stackit il gruppo Schwarz sta collaborando con il fornitore di energia tedesco EnBW e con Würth AG e per gli sviluppi partecipa al progetto di cloud europeo (a guida tedesca) Gaia-X.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php