Software di traduzione sul banco di prova

Il test di quattro pacchetti per tradurre documenti e pagine Web.

Gennaio 2007 La traduzione di documenti e pagine Web è una necessità
in continua espansione non solo per aziende di medie dimensioni, ma anche per
uffici, piccole aziende e singoli professionisti. La necessità di interfacciarsi
con interlocutori di lingue diverse in ambito commerciale, scientifico e tecnico
è infatti ormai all'ordine del giorno, e, se è vero che molti
professionisti e piccoli imprenditori hanno una conoscenza sufficiente dell'inglese
per la comunicazione di base con partner stranieri, è comunque molto difficile
avere una padronanza tale da poter creare rapidamente in proprio versioni di documenti,
contratti, basi dati, manualistica e molto altro.
Se le dimensioni della propria attività non giustificano l'assunzione
di traduttori interni, restano solo due soluzioni: affidarsi a servizi di traduzione
professionali o sfruttare un software di traduzione. La prima soluzione ha senso
per documenti di vitale importanza, come contratti internazionali, documentazione
scientifica e medica, e in genere per documenti “in uscita” che devono
rispecchiare la “reputazione” della propria attività professionale.
Per i documenti in ingresso di secondaria importanza, per la traduzione di manualistica,
e per l'accesso a contenuti Web stranieri si possono invece risparmiare
i notevoli investimenti necessari per la traduzione esterna, sfruttando un software
come quelli presentati in queste pagine.

Le tre tipologie di traduttori
I software di traduzione si possono dividere in tre tipologie: software di traduzione
“parola per parola”, software di traduzione automatica, e software
CAT (Computer Aided Translation). I software di traduzione “parola per
parola” sono i meno efficienti: si limitano a tradurre tutti i termini
incontrati con i loro corrispondenti in lingua diversa, ma non tengono conto
della struttura grammaticale e del possibile senso delle frasi tradotte.
I software di traduzione automatica, detti anche machine translation software,
sono quelli di cui ci occupiamo in questa occasione: a differenza dei software
“parola per parola”, essi traducono intere frasi tenendo conto della
grammatica e della fraseologia tipica delle frasi tradotte nelle diverse lingue.
Essi possono spesso essere arricchiti con dizionari specialistici per i campi
medico, legale, economico e ampliati in modo modulare con lingue aggiuntive
per andare incontro a necessità successive.
I software CAT sono invece software dedicati ai professionisti della traduzione:
non sono pensati per l'uso da parte degli utenti, ma come aiuto ai traduttori
umani. Un esempio celebre è TradOS, un software usato da molti studi
di traduzione anche a livelli governativi, che consente di rendere più
efficiente e organizzato il lavoro del traduttore tramite memorizzazione di
traduzioni precedenti, con suggerimento di possibili frasi già utilizzate,
presentazione di liste di significati e sinonimi, supporto del lavoro di gruppo
e traduzione interattiva. Un caso particolare di software di traduzione sono
poi i software di “localizzazione”, che servono per realizzare rapidamente
versioni in altre lingue di un software. Essi a differenza dei normali software
di traduzione devono infatti analizzare il codice sorgente e tradurre solo menu,
help e finestre di dialogo, lasciando intatto il codice stesso. Uno dei migliori
è “Catalyst” della Alchemy Software.
Come detto sopra, in questa occasione ci dedicheremo ai software di traduzione
automatica, la cui accuratezza nei prodotti migliori supera oggi l'80%.
Questo nel caso di traduzione di documenti significa che il successivo lavoro
di editing, comunque necessario, sarà ridotto rispetto al passato, mentre
se il software è usato per tradurre in tempo reale pagine Web consentirà
una buona comprensione delle pagine in lingua straniera.

Servizi di traduzione on line
Un'alternativa ai software di traduzione testati in queste pagine è
l'uso di un servizio di traduzione online gratuito. Questi servizi sono
offerti da diversi siti, tra cui i principali motori di ricerca, e consentono
sia la traduzione di pagine Web durante la navigazione con il browser, che la
traduzione di testi inseriti con il Copia e Incolla.
I servizi on line sono privi della possibilità di integrarsi nelle applicazioni
come Word ed Excel, ma quello che conta è se la qualità di questi
servizi via Web è tale da poter rivaleggiare con i software di traduzione,
il che vista la gratuità del servizio li renderebbe ideali per le traduzioni
di testi brevi e di contenuti Web.
Ebbene, nei nostri test abbiamo verificato come i principali siti che offrono
la traduzione gratuita on line fruttino motori di traduzione simili a quelli
dei software di traduzione a pagamento, dunque possibili alternative per chi
non ha bisogno di PlugIn Office, opzioni avanzate e gestione dizionari.
La maggioranza di essi ha però limitazioni di utilizzo, e solo Google
risulta in grado di sostituire un software stand-alone.
Google offre infatti gli Strumenti per le lingue (www.google.it/language_tools),
che mettono a disposizione sia la traduzione di pagine Web che quella di testi
digitati o incollati nella finestra di traduzione. Le lingue supportate sono
molte, ma sempre da o verso l'inglese.
Dunque potremo tradurre in italiano solo pagine inglesi, mentre pagine in francese,
tedesco, spagnolo, portoghese (e da poco anche arabo, cinese, giapponese e coreano)
potranno essere tradotte solo in inglese. Unica eccezione sono francese e tedesco,
di cui è supportata la traduzione reciproca. La qualità di traduzione
nei nostri test è risultata identica a quella del traduttore Nuance Systran.
Il punto di forza di Google è che non pone limiti alla lunghezza del
testo tradotto gratuitamente.
Yahoo offre da tempo BabelFish (it.babelfish.yahoo.com), servizio di traduzione
on line che utilizza anch'esso tecnologia Systran. Si distingue per l'offerta
della traduzione francese-italiano e viceversa accanto alla consueta inglese-italiano
e viceversa. Rispetto a Google è però limitato: solo 150 parole
per ogni traduzione.
Tra i servizi di traduzione on line non legati a motori di ricerca si segnalano
FreeTranslation.com, basato su motore della SDL, e Reverso.net. Abbiamo testato
la qualità di traduzione di Reverso, ed essa è risultata sovrapponibile
a quella di Babylon.
Le limitazioni sono però notevoli: i testi traducibili non possono superare
i 355 caratteri, e dopo un certo numero di traduzioni non è possibile
continuare e si deve accedere di nuovo al sito.

continua...

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here