Scanner, l’andamento dei prezzi

Settembre 2004 Ormai da circa un anno e mezzo si è arrestata la discesa dei prezzi degli scanner: i modelli di fascia bassa partono da 40-50 euro, e in questa categoria non ci sono differenze di prezzo notevoli tra marche più blasonate, come Canon, Eps …

Settembre 2004 Ormai da circa un anno e mezzo si è arrestata la discesa dei prezzi degli scanner: i modelli di fascia bassa partono da 40-50 euro, e in questa categoria non ci sono differenze di prezzo notevoli tra marche più blasonate, come Canon, Epson e HP, e marche più economiche, come Mustek, Microtek o Nortek. La differenza si attesta infatti intorno ai 10 euro.

Questi modelli hanno risoluzioni di 600 DPI, sufficienti per acquisire documenti e per l'OCR, ma per grafica e foto si deve passare alla categoria intermedia, con risoluzioni di 1.200 DPI e prezzi intorno a 70-100 euro.

Qui la differenza tra i modelli di marche economiche e quelli di produttori più famosi sale a circa 30 euro. Da notare che, a differenza di quanto accadeva in passato quando gli adattatori per dia/negativi erano accessori opzionali costosi, oggi molti scanner da 100 euro includono questi kit.

Risoluzioni di 1.200 DPI sono però sufficienti soltanto per le foto 10x15, non per acquisire diapositive e negativi, che richiedono un ulteriore salto di categoria: scanner di fascia medio-alta, con risoluzioni di 2.400 DPI e prezzi sui 200 euro.

Se poi l'acquisizione di trasparenti non è un fatto occasionale, è necessario un ulteriore aumento di risoluzione, cui si deve aggiungere una velocità che non faccia trascorrere ore davanti al PC per acquisire poche diapositive.

Fascia alta per amatori e professionisti
Si passa quindi alla fascia alta, con prezzi che si aggirano sui 400-600 euro, risoluzioni di 3.200-4.800 DPI e interfacce veloci come FireWire e USB 2.0.

Questi modelli possono anche includere un alimentatore automatico (ADF), in quanto alle eccellenti prestazioni come scanner fotografici uniscono la velocità necessaria per acquisire documenti e testi in modo intensivo.

L'appassionato di fotografia dovrà infine considerare l'acquisto di un film scanner, dedicato soltanto a diapositive e negativi, che offra risoluzioni di 3.200-4.800 DPI, definizione e resa dei colori superiori agli scanner a letto piano e con prezzi intorno ai 600 euro per i modelli base, 1.500-2.000 euro per i modelli di fascia media come il Nikon CoolScan 4000, e anche 10.000 euro per i modelli professionali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here