Sas trasforma i dati in conoscenza e supporta l’It governance

Il vendor ha sviluppato un’offerta che permette di misurare le performance dei sistemi informativi, controllare l’allineamento dei livelli di servizio erogato dagli outsourcer e monitorare le competenze impegnate nei progetti.

 


>

Per gestire l’It department e razionalizzare la Business intelligence, Sas propone un approccio sistemico che favorisce efficienza ed efficacia dei servizi Ict. "I responsabili dei sistemi informativi, in relazione al ruolo strategico che sono chiamati a ricoprire - ha affermato Walter Lanzani, direttore marketing di Sas -, hanno la necessità di avvalersi di soluzioni in grado di sfruttare architetture It preesistenti e garantire un rapido ritorno degli investimenti. Noi, al riguardo, proponiamo l’Intelligence architecture, che si basa sull’Intelligence value chain, soluzione in cui i dati, che possono essere recuperati da varie fonti, assumono valore per le decisioni strategiche e che permette di razionalizzare i processi di estrazione e di qualità, i metadati, i data warehouse e i data mart, effettuare analisi, data mining e distribuire le informazioni attraverso portali aziendali".


L’offerta Sas è destinata non solamente alla costruzione del sistema informativo orientato al business aziendale, ma anche alla gestione della direzione sistemi (che comprende dalle risorse umane alle infrastrutture tecnologiche), vale a dire l’It governance, misurando le performance, controllando l’allineamento dei livelli di servizio erogato dagli outsourcer e monitorando le competenze impiegate nei progetti. Molto importanti sono, poi, la trasparenza dei costi e delle soluzioni, nonché l’apertura a confronti con l’esterno.


Secondo Luca Bregaglio di Sas, "in questo modo, la direzione It ha l’opportunità di promuovere iniziative di Strategic performance management al fine di misurare e comunicare il valore prodotto dall’Information technology per l’azienda, favorire l’allineamento dell’organizzazione agli obiettivi aziendali, evidenziare il contributo individuale anche in logica premiante e stabilire un framework per il reporting". L’approccio It scorecard può favorire importanti risposte, dalla valutazione delle soluzioni e del management all’esplicitazione di efficienza ed efficacia dei processi, alla capacità dell’It di rispondere alle evoluzioni del contesto di business e delle tecnologie disponibili. L’impostazione di un sistema di questo tipo richiede l’abbinamento di più viste e prevede valutazioni relative all’apprendimento e all’utilizzo delle soluzioni realizzate, all’impatto sull’efficienza dei processi interni, alle relazioni con i clienti e ai risultati economico-finanziari d’impresa.

Soluzioni in pratica


Tra le applicazioni realizzate da Sas per l’It governance, spiccano quelle effettuate in Poste Italiane e Fondiaria-Sai. Il primo progetto è basato sulla misurazione dei livelli di servizio che la direzione centrale processi e tecnologie eroga nei confronti del cliente interno Bancoposta. Il cambiamento del sistema informativo si è affiancato alla trasformazione organizzativa dell’ente. Secondo Paolo Baldelli, responsabile della direzione in oggetto, "grazie al nuovo sistema, Poste Italiane ha potuto attivare tre applicazioni dedicate ai cash dispenser, al software delivery e al batch notturno. A breve saranno realizzate soluzioni per il controllo della rete e degli applicativi di sportello. Più in là si penserà a monitorare anche le attività di sviluppo e di servizio, oltre che a estendere l’approccio ad altre divisioni".


Laura Saini, responsabile pianificazione, controllo e amministrazione Ict di Fondiaria Sai, ha, invece, messo in luce la soluzione Ict cost monitor, realizzata per rispondere alla dinamica dei costi, di gestione e progettazione, in fase di pianificazione, budgeting, forecasting e consuntivo. L’applicazione presenta l’impostazione tipica dei sistemi di amministrazione e controllo, per rispondere a esigenze contabili e gestionali, con classificazioni degli investimenti e dei costi, per funzione utilizzatrice, progetto, tecnologia, processo aziendale. Il sistema, che è anche impiegato per i riaddebiti dei servizi Ict alle direzioni utenti, prevede interfacce di alimentazione automatiche con le applicazioni aziendali dedicate ai contratti e al personale. È in fase di realizzazione una funzione per la comparazione fra costi interni e practice di mercato, con il supporto di Gartner per l’analisi e rilevazione del benchmarking.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome