Rivedere il datacenter

Con il problema energetico in cima alla lista, Ibm si propone per reimpostare il datacenter.

È opinione diffusa che i Cio si trovino di fronte a un problema che si chiama “alimentazione e raffreddamento dei data center”. Per alcuni si può addirittura parlare di crisi energetica. Ma senza enfatizzare, rimane il fatto che in molte strutture di data center si riscontra una necessità di espansione, rinnovo o trasferimento per soddisfare esigenze di capacità e operative legate proprio al fattore energetico.

Ibm, allora, ha realizzato un complesso di prodotti-servizi, che sono forniti, da subito, dall'unit Site and Facilities Services, per fare fronte al problema. Si tratta di soluzioni end-to-end, che vanno dall'identificazione dei requisiti, delle funzioni e delle capacità attuali, alla definizione delle opzioni migliori per i data center e per altre strutture specializzate ad alto contenuto tecnologico.

Al momento le soluzioni sono cinque.

L'High Density Computing Readiness Assessment assiste nella misurazione della capacità di supportare il calcolo ad alta densità, nell'identificazione delle potenziali lacune che potrebbero compromettere la continuità delle attività operative e nello sviluppo di un piano per risolvere i problemi individuati.

Il Thermal Analysis for High Density Computing identifica i problemi termici esistenti e potenziali, che potrebbero creare interruzioni nei data center esistenti e fornisce opzioni per il risparmio energetico e l'espansione futura.

L'Integrated Rack Solution for High Density Computing aiuta a progettare, implementare e gestire soluzioni rack flessibili e resilienti, per sfruttare le nuove tecnologie all'interno di ambienti nuovi ed esistenti.

Il Data Center Global Consolidation and Relocation Enablement fornisce valutazioni e piani per far risparmiare consolidando e trasferendo i data center in tutto il mondo.

Lo Scalable Modular Data Center for Small and Medium-sized Businesses punta a far installare un nuovo data center rapidamente, usando elementi modulari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome