Rim si prepara a tagliare, ma perché?

Ci sarebbero almeno duemila riduzioni di organico in arrivo per la società canadese. Gli analisti si interrogano sulle finalità dell’operazione: qual è il futuro di Rim?

Secondo quanto riferiscono fonti canadesi, riprese nel corso del fine settimana da numerose agenzie internazionali, Research in Motion sarebbe pronta a varare un nuovo piano di riorganizzazione che potrebbe passare anche attraverso il taglio di 2.000 posti di lavoro sui 16.500 attualmente in organico.

La misura sarebbe già stata decisa e potrebbe entrare in vigore dal prossimo 1° giugno, se non addirittura prima.
E c'è anche chi ipotizza che le riduzioni potrebbero interessare un numero anche superiore di addetti, fino a toccare le 6.000 unità, trasversalmente scelte tra tutte le operation dell'azienda.

Ma al di là dei numeri, che rientrano in un piano di riduzione dei costi necessario per Rim, la domanda che analisti si pongono riguardano la finalità delle misure.
Perché il punto chiave della questione è capire se le riduzioni sono propedeutiche a un rilancio (<i>o a una acquisizione, riprendendo voci mai sopite sul possibile destino della società canadese</i>) o se invece presuppongono una scelta di riposizionamento sul mercato, in un futuro da player di nicchia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here