Delle quattro figure richieste dal marketing tre sono digital

Le capacità di gestire il digital e i big data stanno modificando il mercato delle risorse umane sul versante marketing.

In virtù della crescente importanza dei big data, si sono fatte largo grandi opportunità dal punto di vista occupazionale con un incremento della richiesta di nuove figure capaci di analizzare e gestire grandi quantità di dati.

Cresce l'importanza di professionisti specializzati con ottime conoscenze tecniche e padronanza dei linguaggi digitali e dei new media. Con l’evoluzione del mercato queste figure hanno assunto un ruolo ancora più strategico, profilando gli utenti, migliorando le strategie di vendita e sviluppando campagne di comunicazione ad hoc per il target di riferimento.

Lo specialista di risorse umane Kelly Services prevede che saranno tre le figure più richieste nei settori Sales & Marketing per il 2018.

Digital Crm Manager

Il Digital Crm Manager è un profilo emergente, che nasce con l’aumento dei dati digitali, disponibili sugli utenti, intesi come le preferenze espresse attraverso like, retweet, commenti, navigazione sui siti, raccolte nei cookie di navigazione.

Il Digital Crm Manager si occupa nello specifico di trasformare le conoscenza delle caratteristiche socio-demografiche delle persone e del loro comportamento di acquisto per analizzarne le abitudini e sviluppare strategie mirate all’incremento del fatturato, della profittabilità e della retention. Si tratta dell’evoluzione del tradizionale Crm Manager, che, dagli anni 90, si occupa di acquisire i dati del pubblico attraverso programmi di fedeltà.

Profiling Manager

Un altro profilo emergente, correlato al Digital Crm è il Profiling Manager. Si tratta di un professionista che ha il compito di utilizzare al meglio i dati del Crm e del Digital Crm per profilare nuovi segmenti di clientela con cui instaurare la migliore relazione sia online che offline.

Per queste figure è necessaria una laurea in Informatica o in Economia con Master in Digital Marketing. Conoscenza della lingua inglese e ottime conoscenze tecniche nell’analisi del dato. Risponde alla Direzione Commerciale.

La RAL (retrobuzione annua lorda) di entrambe varia da 40.000 euro a 60.000 euro a seconda della seniority.

Digital strategist

Il digital strategist è un profilo molto ricercato negli ultimi anni. Equivalente dell’e-commerce manager in ambito comunicazione, è un esperto conoscitore di internet, conosce le infrastrutture digitali dei nuovi media e dei social network.

Definisce le strategie di comunicazione e i relativi strumenti sulla base degli obiettivi della comunicazione e dei pubblici di riferimento.

Per diventare Digital Strategist è necessaria una Laurea in Comunicazione e Marketing e un Master in ambito digital.

La RAL varia da 40.000 euro a 55.000 euro a seconda della seniority e del numero di persone gestite.

Export Area Manager

Si tratta di uno dei profili maggiormente ricercati per il 2018 pur non essendo una figura emergente. Ha il compito di gestire e sviluppare un portafoglio clienti vendendo prodotti all’estero, in una specifica area assegnata. L’obiettivo è l’incremento del fatturato e della profittabilità.

La formazione di questa figura è trasversale: a seconda dell’azienda rappresentata all’estero, necessita di una laurea specifica per il settore di riferimento (da Ingegneria a Economia a Chimica). E a seconda delle aree seguite, completano il profilo un’ottima conoscenza delle lingue straniere e spiccate doti relazionali.

La RAL varia da 45.000 euro a 60.000 euro a seconda della seniority più una percentuale di variabile sulle vendite.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome