Pmi sotto la lente: H2O

26 aprile 2004 Sono due giovani soci, alle spalle una laurea in economia e davanti a sé un’azienda da sviluppare specializzata nella distribuzione di acqua in boccioni. Il tutto con l”ausilio dell’Ict vista come risorsa non semplice voce di spesa. La …

26 aprile 2004 Sono due giovani soci, alle spalle una laurea in economia e davanti a sé un'azienda da sviluppare specializzata nella distribuzione di acqua in boccioni. Il tutto con l''ausilio dell'Ict vista come risorsa non semplice voce di spesa. La romana H2O, come spiega uno dei due soci Silvia Servili, di software e hardware ne ha bisogno anche a causa della particolare natura del suo business. La velocità delle consegne è infatti il punto di forza dell'azienda. “Dobbiamo consegnare in 24 massimo 48 ore”, spiega servili così come bisogna essere tempestivi nel momento in cui i boccioni hanno un problema ovvero perdono acqua con conseguente disagio per gli uffici che li ospitano. Una decina di dipendenti con 6 pc più un server sono i dati essenziali della società capitolina che Ideogramma (il partner Microsoft che l'assiste) se l'è andato a cercare a Smau dopo qualche esperienza precedente non di buon livello. A Ideogramma ha chiesto il classico gestionale e un software di georeferenziazione che significa un programma che gli permette di ottimizzare le consegne. Visto che la velocità è uno dei plus della società romana allora bisognava non perdere tempo con le consegne seguendo itinerari che permettessero un razionale giro dei clienti. Un lavoro prima a fatto a mano e che ora viene eseguito in tempo reale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here