NetIQ aderisce alla Cloud Security Alliance

Collaborazione alle best practice per la sicurezza punta ad adeguare i programmi di sicurezza, audit e compliance alle nuove esigenze del settore It.

In questa prima fase di vita del cloud computing, pratiche e standard di sicurezza variano notevolmente da un fornitore di tecnologia all'altro, per cui gli utenti finali hanno difficoltà a dimostrare di aver adottato controlli It adeguati al raggiungimento degli obiettivi.

Per promuovere correttamente best practice e standard di sicurezza, NetIQ ha aderito alla Cloud Security Alliance, un'organizzazione no-profit che incoraggia i vendor a implementare gli standard di settori, composta da esperti di svariate aree limitrofe quali governance, legale, sicurezza, virtualizzazione e gestione dei rischi anche con il programma di formazione Ccsk, Certificate of Cloud Security Knowledge.

Intendiamo collaborare attivamente per mettere a punto standard generali di audit e compliance per il cloud computing”, ha dichiarato Matt Ulery, Director Product Management di NetIQ, la business unit di Attachmate produttrice di software enterprise in ambito Security & Compliance, Identity & Access e Performance & Availability.

“Questa partnership contribuirà a incrementare la trasparenza e la sicurezza del cloud computing”, ha commentato Jim Reavis, fondatore della Cloud Security Alliance.

L'Associazione annuncia inoltre di aver già raggiunto il tutto esaurito per il Summit organizzato il 14 febbraio al Moscone Center di San Francisco, in colocation con la RSA Conference.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome