Il datacenter al tempo del cloud

Automazione, virtualizzazione e fabric alla base della “nuova rete” proposta da Juniper Networks.

Addio alla continua aggiunta di apparati per aumentare le prestazioni di una rete sommando, a ogni strato, costi e complessità. Un'architettura datacenter cloud-ready è la soluzione offerta da Juniper Networks, che prosegue il proprio
approccio alle reti lanciato lo scorso ottobre sotto il claim “The New Network is Here”.

Arricchita da nuove funzioni che permettono alle aziende clienti di automatizzare e proteggere le proprie infrastrutture gestendo ed erogando servizi “sulla nuvola”, Juniper Virtual Chassis fabric consente di passare da due a tre layer e, successivamente, a un solo strato. Ma il focus del vendor è anche su un unico sistema operativo di rete (Junos) e su un software flessibile come Junos Space, che permette di automatizzare le funzioni di provisioning, gestione e supporto delle reti dei datacenter fornendo, insieme a Junos Pulse, una gestione dinamica di identità, applicazioni e policy di rete.

Infine, oltre a software, sistemi e partnership (Ibm in primis), Juniper ha annunciato una nuova offerta di servizi denominata Juniper Care Plus, studiata per limitare i rischi e migliorare l'affidabilità mantenendo la rete a un livello di disponibilità ottimale attraverso un apposito supporto high-touch e servizi personalizzati quali education, consulenza di rete e gestione degli account.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome