Bmc propone il cloud su misura

Cloud Lifecycle Management è una soluzione indipendente dalla piattaforma per il delivery e la gestione di servizi cloud interni ed esterni.

Al passo con Gartner, intenta a ribadire come le aziende interessate al cloud computing chiedono di poter sfruttare i vantaggi delle nuove tecnologie offerte continuando a utilizzare le infrastrutture It esistenti, Bmc Software si sta preparando per fronteggiare la fase successiva, ossia la personalizzazione controllata degli ambienti cloud per rispondere alle specifiche esigenze di ogni singola azienda.

In tal senso va letto l'annuncio della nuova versione del Cloud Lifecycle Management proposto da Bmc, concentratasi soprattutto su funzionalità progettate per le divisioni It e i service provider chiamati a personalizzare il cloud mantenendo il controllo e riducendo le complessità. Completa di un sistema di virtualizzazione e supporto hardware, l'ultimo nato è anche frutto della collaborazione di Bmc con Cisco e NetApp.

La prima alla ricerca di nuovi approcci per erogare e gestire con efficienza questo tipo di servizi per i clienti attraverso l'integrazione della nuova piattaforma con Cisco Unified Service Delivery. L'altra intenta a sottolineare come Bmc Cloud Lifecycle Management e NetApp Unified Architecture possono fornire congiuntamente ambienti flessibili, grazie ai quali le imprese possono passare a infrastrutture It condivise.

Tra gli strumenti introdotti dalla nuova release, Service Governor è un tool progettato per supportare l'eterogeneità e prevenire ogni tipo di lock-in sia nei cloud pubblici che in quelli privati che, senza più dipendere da interventi manuali, è supportato dall'architettura di astrazione Service Blueprint, che definisce struttura, configurazione e interconnessione fra i componenti di un'applicazione singola o multi-livello.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome