NetApp supporta nativamente iScsi

Network Appliance rilascia le prime soluzioni iScsi native e contestualmente, presenta un aggiornamento dell’offerta Ata based NearStore e una nuova versione del suo software di replica.

19 febbraio 2003 L'Ietf (Internet engineering task force) ha ratificato la specifica iScsi pochi giorni fa e già i primi supporter non mancano. Network Appliance ha annunciato la disponibilità dell'opzione iScsi sui modelli 800 e 900 della sua linea Filer. Si tratta della prima soluzione iScsi nativa, sotto forma di supporto iScsi e di un kit di connessione host. Gli utenti potranno scaricare gratis un aggiornamento software e installare gli adattatori server Intel Pro/1000 T Ip al costo di 1.500 dollari. Ma la società ha anche rilasciato alcuni aggiornamenti software, incluso quello di SnapVault, che importa dati sui sistemi di backup disk based della società NearStore, prelevandoli da qualsiasi dispositivo storage di terze parti; di MetroCluster, un software per il failover in remoto, e di Volume Replicator, che utilizza la tecnologia di Veritas per la replica dati in remoto. Altri aggiornamenti software che la società ha rilasciato nei giorni scorsi sono SanDrive 2.1, oggi disponibile con funzionalità di input/output di tipo multipath; SnapManager per Lotus Domino, un tool per l'automazione del backup, e DataFabric 2.2, uno strumento di gestione dello storage con funzionalità di monitoraggio Fibre Channel e distribuzione dei contenuti. Tra i sistemi di backup e ripristino su disco è stato introdotto il nuovo sistema NearStore R150, un'appliance con capacità fino a 24 Tb che, grazie a un aggiornamento software, è oggi in grado di gestire fino a 255 snapshot incrementali, venduta al prezzo di 250mila dollari nella configurazione massima.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here