Negli Usa arriva il Cloud Computing Act

Una proposta di legge in via d’introduzione aumenta l’impegno interno ed internazionale verso la sicurezza nel modello cloud.

La senatrice statunitense Amy Klobuchar, democratica del Minnesota, ha annunciato lunedì di proporre una normativa che a suo dire farà un uso più sicuro di Internet e del cloud computing, tanto da dare il nome alla legge, appunto Cloud Computing Act of 2011. Si tratta di un progetto bipartisan, in quanto co-sponsorizzato da Orrin Hatch, senatore repubblicano dello Utah.
La Klobuchar, riporta il Twin Cities Business, ha svelato i dettagli in un negozio Best Buy di Richfield, combinandosi con una dimostrazione della Geek Squad. La proposta incoraggia il governo federale a negoziare con altri Paesi per stabilire leggi coerenti riguardo alla sicurezza online e il cloud computing. Essa mira inoltre a formare nuovi strumenti civili e penali per indagare e perseguire gli hacker, richiederebbe a tutte le agenzie federali di creare un "piano di cloud computing" e di monitorare i progressi verso più opportune policy di sicurezza.

"La tecnologia sta andando avanti velocemente, e per la legislazione è essenziale tenere il passo", ha dichiarato la stessa Klobuchar in un comunicato, "e questa legge chiarisce un percorso per rendere più sicuro e conveniente sia per i consumatori sia per le imprese lungo sulle autostrade dell'informazione. E' a vantaggio di consumatori, business e della stessa innovazione".
Amy Klobuchar è co-sponsor anche della legge Commercial Privacy Bill of Rights Act, introdotta la scorsa settimana nel tentativo di aggiungere nuove regole relative ai dati personali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here