Audi fa cloud con Ibm. Per Sap

Parte un cloud privato su Power7 e con Db2, per ottimizzare l’archiviazione.

Audi ha scelto Ibm per rinnovare e ottimizzare l'infrastruttura Sap. In base all'accordo Ibm sta predisponendo un cloud privato nel centro dati Audi di Ingolstadt, in Germania, che gestirà per i prossimi quattro anni.

La casa automobilistica tedesca, infatti, ha deciso di spostare la propria infrastruttura Sap in un ambiente cloud per ottenere una più rapida e flessibile fornitura delle applicazioni gestionali, abbassare i costi di infrastruttura e ottenere consistenti risparmi di energia.
Fra gli obiettivi c'è anche quello di espandere le future applicazioni Sap in misura quasi illimitata.

Informa una nota di Ibm che ad aprile dello scorso anno Audi ha firmato un contratto con Ibm per ricostruire la sua infrastruttura Sap esistente.
Il progetto di migrazione è stato portato a termine alla fine del 2010.

La soluzione è basata su sistemi Power 7 e su tecnologia Db2.
Obiettivo che si è posto il capo dei servizi infrastrutturali It di Audi, Lorenz Schöberl, con il passaggio al cloud privato, oltre al contenimento dei consumi, è quello di utilizzare la data compression di Db2 per ridurre i costi di archiviazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here