Motorola e Siemens, una joint venture per i wireless handset

Nel tentativo di far fronte al difficile periodo, le due aziende starebbero per unire le loro forze per dar vita a una realtà da 20 miliardi di dollari. La firma sembra imminente

Secondo voci attendibili, Motorola e Siemens starebbero
per unire le operazioni di infrastruttura wireless e il business relativo agli
handset per dar vita a una joint venture del valore compreso tra i 20 e i 25
miliardi di dollari (da 21,8 a 27,2 miliardi di euro). La notizia di questo
potenziale accordo, che evidenzia il desiderio di passare indenni questo
periodo di scarse vendite, arriva dopo quelle di Philips che è stata costretta a
ristrutturare la propria divisione di handset e della partnership tra Sony
ed Ericsson per la produzione di telefoni cellulari.


Le trattative tra Motorola e Siemens hanno preso il via già dall'inizio
dell'estate e ora sembrerebbero sul punto di concludersi in modo definitivo, ma
nessun tipo di annuncio è ancora stato messo in previsione. Comunque se le cose
dovessero concludersi positivamente, con tutta probabilità la società nata dal merge
sarebbe costituita da due divisioni: Motorola si occuperbbe di una e Siemens
dell'altra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome