Ancora una flessione in vista per Motorola

Vendite non certo brillanti portano la società a lanciare un warning sul fatturato del terzo trimestre, ma nello stesso tempo non mancano speranze di una ripresa attesa per fine anno.

Tempo di warning per Motorola. La società ha infatti reso noto che le vendite previste per il terzo trimestre d'esercizio saranno inferiori al previsto e, per arginare la situazione, annuncia nuovi tagli, portandoli da 30 a 32.000 unità. Più in particolare, Motorola ha comunicato che i risultati del trimestre saranno sostanzialmente in linea con i 7,5 miliardi di dollari del secondo trimestre, laddove era stato previsto un incremento intorno al 5%.

Inutile dire che causa di questo warning continua ad essere il negativo andamento del comparto telefonia mobile che non sembra ancora dare cenni di ripresa. Tuttavia, per la prima volta rispetto a quanto accaduto negli ultimi mesi, Motorola sembra lanciare segnali di cauto ottimismo, in particolare per quanto concerne l’area Gprs. La società ha infatti dichiarato che per l’ultimo trimestre dell’anno, quello che coincide con il periodo natalizio, si aspetta per la prima volta un incremento significativo dell’interesse e di conseguenza delle vendite. La dichiarazione, accompagnata dal rituale rinnovamento dell’impegno sia sul fronte Gprs, sia soprattutto sul fronte della prossima generazione di comunicazioni mobili, sembra quasi una risposta ai segnali di allarme lanciati solo pochi giorni fa da una Ericsson francamente preoccupata che i volumi nel Gprs non riusciranno a raggiungere le aspettative previste.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here