Lotus e Ibm concentrati sul content management

La suite Web Content Management Solution integra componenti delle offerte di Lotus e Big Blue col motore Aptrix Web Cm, dell’australiana Presence Online, e alcuni servizi di integrazione proposti da Andersen.

Sfruttando la sua lunga esperienza in materia di workflow e gestione documentale, Lotus Development annuncia il debutto nel mercato della gestione dei contenuti Web con un pacchetto di prodotti e servizi denominato Lotus Web Content Management Solution. La suite di prodotti mette insieme diversi elementi dell'attuale offerta Lotus e Ibm integrandoli con il motore Aptrix Web Cm, sviluppato dall'australiana Presence Online, e con una varietà di servizi proposti da Andersen.
Le tecnologie Lotus più direttamente coinvolte in questa soluzione aggregata includono Domino, Domino.doc, Lotus Workflow, la messaggistica istantanea di Sametime e il software collaborativo QuickPlace. La stessa offerta è stata studiata per completare altre piattaforme siglate Ibm, compresi l'Ibm Content Manager che Big Blue ha derivato dal database Db2, i WebSphere Application Server, Personalization e Commerce Suite, insieme all'Enterprise Information Portal.
L'integrazione a livello tecnologico è costituita da una serie di agganci tra Aprix Cm, il sistema di gestione documentale Lotus Domino.doc e le piattaforme WebSphere. È, inoltre, previsto un plug in per il sistema di gestione dei flussi a interfaccia grafica e altre interfacce dirette tra Aptrix Cm, Ibm Content Manager ed Enterprise Information Portal. Il nuovo sistema viene eseguito in modalità nativa sia su Domino
che su WebSphere.
Secondo Tom Libretto, responsabile di questa nuova linea di prodotto, l'idea nasce da una precisa richiesta dei clienti Lotus, interessati alla possibilità di controllare e pubblicare il contenuto generato da queste due piattaforme su siti Internet, intranet ed extranet.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome