WebSphere arriva a 5.1

Big Blue ha annunciato la versione aggiornata della nuova suite di e-business. Migliorate le funzionalità di collaborazione in tempo reale e le relazioni interaziendali.

Ibm ha annunciato una versione aggiornata del software Websphere Commerce Business Edition che include collaboratività in tempo reale e ulteriori capacità per gestire meglio le relazioni di e-business, in particolare nel mercato business-to-business. La versione 5.1 è progettata, nello specifico, per le aziende che vendono beni ad altre società attraverso un'ampia varietà di processi automatizzati. La nuova release include una versione integrata di Lotus Sametime e del software Quickplace. Questo strumento, permette agli acquirenti e ai fornitori di negoziare i termini degli accordi commerciali e discutere gli ordini in tempo reale. Inclusa nella nuova versione c'è anche il software Business Relationship Manager, che offre un'interfaccia basata su browser per configurare e modificare più facilmente le politiche e i contratti di business. Il software permette anche agli account manager che non dispongono di un dipartimento It nella loro azienda di imparare a personalizzare le funzionalità di creazione di cataloghi, prezzi, termini e condizioni contrattuali. La versione 5.1 integra anche l'Enhanced B2B Store Model, una collezione di template e report preconfigurati che forniscono un esempio di magazzino pronto per la produzione, che può ridurre il mantenimento del codice e realizzare un processo semplice per la creazione e la gestione del magazzino.
In futuro, la società potrebbe includere anche la capacità di gestire lo spanning dei processi di business nei sistemi multipli. Molti piccoli fornitori del mercato B2B potrebbero battere Ibm sui set di feature, ma Big Blue può contare su un'ampia presenza mondiale e sulla globalizzazione del nuovo software. Secondo Shawn Willett, analista di Current Analysis, c'è, oggi, molta instabilità nel mercato business-to-business, ma Ibm è vista come uno dei fornitori più stabili. Ibm potrebbe ottenere un buon incentivo economico a spingere sulla propria iniziativa e-commerce: secondo un analista di Idc, la crescita in questo mercato dovrebbe aggirarsi tra gli 0,6 mila miliardi di dollari (la cifra registrata nel luglio di quest'anno) e i 5 mila miliardi di dollari previsti per il 2005, dei quali una cifra che si aggira attorno a 4 mila miliardi di dollari (circa l'87 percento) sarà utilizzata per fare transazioni interaziendali (business-to-business).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here