Le aziende manifatturiere verso il talent management

Uno studio commissionato da Cornerstone OnDemand, fornitrice di soluzioni cloud per la gestione dei talenti, all’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano, ha analizzato lo status e le strategie digitali a supporto della gestione dei talenti in Italia.
Ne è emerso che il 55% dei Direttori Hr intervistati ritiene la gestione e lo sviluppo dei talenti una delle principali sfide da affrontare

Il settore più attento al talent management risulta essere il manifatturiero, con il 64% delle aziende che reputa la gestione e lo sviluppo dei talenti una sfida principale, seguito dal finance (54%). Meno rilevanza viene data dalle aziende del settore dei servizi (41%), forse già avanti con le iniziative di talent management.

Oltre la metà del campione intervistato ha dichiarato che nel corso del 2014 erano stati definiti progetti di innovazione per i proces­si di valutazione delle performance, definizione politiche retributive, formazione, analisi e sviluppo delle competenze. Sono le Pmi quelle che stanno aumentando maggiormente gli investimenti in formazione (63%), mentre le grandi imprese si sono più concentrate sulla parte di valutazione delle performance e definizione delle politiche retributive, indicati come ambiti di innovazione dal 55% di loro.

Il finance si dimostra il settore più attivo in termini di iniziative previste, con il focus sui processi di valutazione delle performance e definizione delle politiche retributive e degli incentivi, indicati dal 77% delle aziende.

Nel processo di ricerca e selezione del personale, il social è il trend più diffuso. Network esterni come Linkedin permettono alle aziende di ricercare in maniera più efficiente nuovi talenti, ad esempio intercettando un target prima difficilmente raggiungibile, se non a costi elevati, tramite società di head hunting specializzate.
E anche il cloud presenta tassi di crescita: il 21% delle aziende del campione ha dichiarato che nel 2014 ha introdotto soluzioni cloud a supporto del recruitment.

Nell’area della formazione, analisi e sviluppo delle competenze si nota una diffusione omogenea, seppur ancora non elevata, dei nuovi trend digitali in cui le soluzioni più diffuse appaiono essere quelle di HR business Intelligence. È infatti sempre più importante mappare e analizzare le competenze possedute dalle persone per avere informazioni a supporto della pianificazione e sviluppo del capitale umano rispetto alle esigenze del business. La valutazione delle performance è ancora il processo meno coinvolto dai nuovi trend digitali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here