La maturità rende le Lan più sicure e intelligenti

Tecnologie consolidate e un mercato piuttosto stabile caratterizzano il networking, mentre cresce l’importanza di un’infrastruttura solida che supporti efficacemente il business

Sono passati circa 20 anni dalla nascita dei primi switch Ethernet e il mercato delle Lan è ormai giunto a maturità, presidiato da un gruppo di vendor consolidato e con ampia esperienza. Tuttavia, la tecnologia è ben lungi dall'essere una commodity: l'innovazione continua a modificare la scena, i prezzi calano e la scelta dell'infrastruttura di rete resta ancora delicata. Il fatturato globale dei prodotti business è di circa 13 miliardi di dollari, un dato che testimonia come la Lan rappresenti un'importante area di investimento per il Cio. Di certo, la maggiore maturità ha allungato la vita media dei prodotti: nell'arco di un quinquennio siamo passati da circa 3 a 5-7 anni. Chi investe nelle reti, evidenzia un recente studio di Gartner, chiede prevalentemente due cose ai fornitori: soluzioni più economiche e facilità di gestione. L'attenzione ai costi è prevalente, soprattutto laddove non sono necessarie funzionalità sofisticate, che finiscono sovente per restare inutilizzate. Ecco che, in questi casi, nella scelta risulta opportuno guardare alla pletora di fornitori di switch a basso costo, purché dispongano delle funzionalità realmente utili, e valutare aspetti quali le garanzie, in alcuni casi estese all'intera vita del prodotto, e gli upgrade gratuiti del software.


PoE, sicurezza e 10 Gigabit


Un aspetto chiave che sta oggi trainando l'evoluzione tecnologica del networking è il supporto per le applicazioni convergenti, ovvero l'Ip telephony e le emergenti soluzioni di unified communication, sempre più presenti negli annunci nei principali player. In particolare, si diffondono le tecnologie Power over Ethernet, per alimentare telefoni, access point e altri apparati utilizzando il cavo di rete, meccanismi di failover automatico in caso di guasti, configurazioni automatiche e autonegoziazione dei requisiti dei device.


Altro tema importante è quello della sicurezza. Le reti hanno un ruolo fondamentale nel controllo dell'accesso, tanto che si iniziano a vedere partnership fra fornitori di networking e quelli di security. Ormai l'offerta prevede infrastrutture intrinsecamente sicure, ovvero switch che integrano funzioni di sicurezza che consentono di verificare non solo che chi accede alla rete è autorizzato, ma anche che il dispositivo utilizzato sia in linea con le policy di contenimento delle minacce.


Secondo gli analisti di Current Analysis, l'idea che la sicurezza sia un plus da aggiungere a un'infrastruttura di rete non durerà ancora a lungo. Diventeranno normali le funzionalità di security embedded, così come oggi ci parrebbe ridicolo comprare un'automobile priva di cinture di sicurezza. Inoltre, l'innovazione nel networking porta maggiore densità di porte a 1 e 10 Gigabit negli switch, oggi utile nel data center per connettere i server, come conseguenza del processo di consolidamento in corso. In questo segmento di fascia alta opera un ristretto bouquet di vendor che propongono switch di core ad altissime prestazioni con porte a 1 e 10 Gigabit.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here