Wireless a prova di studente al Politecnico di Torino

Università / L’ateneo mette a disposizione di studenti e docenti una rete Wi-Fi facile da usare ma sicura, con accesso differenziato e stretta integrazione con l’infrastruttura cablata

Accesso in rete semplice e sicuro, sia con collegamenti wireless sia con quelli tradizionali via cavo. È quanto mette a disposizione degli studenti e del personale docente il Politecnico di Torino, che, in collaborazione con ProCurve, ha realizzato un'architettura di wireless Lan scalabile e affidabile integrandola con la rete wired di Ateneo. Al contrario di quanto generalmente avviene, le soluzioni di accesso sono state prima implementate sulla rete senza fili e successivamente estese alla parte più tradizionale dell'infrastruttura, che conta circa 10.000 nodi, distribuiti su 10 sedi in ambito metropolitano e 7 in ambito regionale, in modo da ottenere una soluzione omogenea di facile gestione.


Non è necessaria alcuna speciale configurazione da parte dell'utente essendo, a tutti gli effetti, di tipo plug n'play: è sufficiente accendere il pc portatile, aprire il browser e inserire nome utente e password per avere accesso alla navigazione. Sono supportati tutti i sistemi operativi, compresi quelli meno recenti, e tutte le schede Wi-Fi disponibili sul mercato.


«Nella realizzazione abbiamo impostato alcune soluzioni con l'obiettivo di avere una rete facile da usare ma, contemporaneamente, molto sicura - ha spiegato Marcello Maggiora, del Gruppo Reti del Ce.S.I.T. (Centro di Servizi Informatici e Telematici), che ha coordinato il progetto - . La rete utilizza una pluralità di modelli di autenticazione, ma non permettiamo l'uso di protocolli non sicuri quali POP3 o Smtp». Il sistema di autenticazione sfrutta il protocollo Ldap sulle directory di Ateneo, un sistema di Vpn e un meccanismo di autenticazione basato su tecnologia Radius.


Per realizzare il cuore della rete wireless del Politecnico di Torino, chiamata Polito Wi-Fi, sono stati implementati due sistemi ProCurve Integrated Access Manager 760wl presso il centro stella, a cui sono state collegate le VLan che fanno capo agli switch presenti nelle varie zone. Il 760wl gestisce le policy dell'utente, la privacy dei dati wireless e la funzionalità roaming, con funzioni di configurazione centralizzata della sicurezza e di gestione delle policy.


Il Politecnico di Torino ha potuto predisporre portali di accesso personalizzati in funzione dell'area di connessione o della tipologia di utente, differenziando le informazioni accessibili agli studenti e ai docenti e implementando policy per un accesso “open” per gli ospiti durante i seminari, limitato a specifiche aree.


«Il feedback degli studenti a questa iniziativa è stato ottimo - ha concluso Maggiora -. Ora possono accedere a Internet e svolgere le principali attività amministrative legate al Politecnico da qualunque punto. Non abbiamo mai avuto un disservizio e abbiamo raggiunto attualmente picchi di circa 200 utenti contemporanei».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here