It consumerization: in fondo si tratta di uomini e metodi

Secondo Tom Roloff di Emc il fenomeno dei nuovi modelli di consumo It, insieme a cloud e big data, non dice altro che le aziende sono fatte di persone, processi e tecnologia.

Per Tom Roloff, Senior Vp di Emc Consulting l’evoluzione di nuovi modelli di consumo della tecnologia, abbinata a cloud e big data, nel corso del 2013 sottolineerà l’importanza che persone, processi e tecnologie rivestono per le aziende che richiedono una modernizzazione che sia in grado di soddisfare realmente le necessità, sia del business sia dell’It.

Entrando nel concreto, per Roloff scuole, istituti di formazione e associazioni di categoria intensificheranno le loro attività di formazione e certificazione tese a colmare il gap di competenze che ancora esiste in tema di cloud, analisi dei big data e data science, con percorsi formalizzati a livello universitario e post-universitario, abbinati a iniziative di formazione remota online.

Le aziende inizieranno a comprendere dove e come i big data potranno alimentare i loro processi di creazione del valore. Ciò spingerà realizzazione alla creazione di strumenti decisamente più avanzati oltre che ad ambienti di sviluppo maggiormente integrati, ad esemopio per effettuare ricerche e manipolazioni di dati su Hadoop.

Nuove tecnologie automatizzate di raccolta e analisi dei dati a livello ambientale condurranno i fornitori di supporto ad erogare servizi maggiormente proattivi, ottimizzati per gli ambienti specifici dei clienti ed a fornire una superiore flessibilità a livello di comunicazioni e/o lingua.

Le aziende svilupperanno strategie tese a ottimizzare e semplificare la gestione del sistema operativo e delle applicazioni per i dipendenti, man mano che verranno implementate strategie specifiche di end user computing e Vdi.

Le organizzazioni It lungimiranti assumeranno il ruolo di broker di servizi It verso il business, esibendo un catalogo di servizi forniti internamente e da service provider affiliati, mostrando costi, livelli di servizio e policy sotto forma di un portale dalla facile lettura.

L’It, per Roloff, in sostanza cercherà di accelerare il ciclo di vita dello sviluppo software massimizzando appieno il cloud computing, automatizzando i processi manuali e migliorando la collaborazione tra i team di sviluppo e quelli operativi

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here