Gli operatori apprezzano l’Almanacco

Ore 14.00: Solgenia è presente in Smau, ma si prepara anche per un evento serale al di fuori della manifestazione.

Ore 14.00: Solgenia è presente in Smau, ma
si prepara anche per un evento serale al di fuori della manifestazione con lo
scopo di presentare la nuova divisione System Technologies che avrà il compito
di distribuire soluzioni solo ed esclusivamente attraverso l'indiretta. Una
scelta, quella del canale, su cui l'intera azienda si sta già orientando da
qualche tempo. Ma l'evento in serata metterà in prima piano l'accordo tra la
divisione di Solgenia e FatPipe Networks, grazie al quale Solgenia distribuirà
in esclusiva i prodotti per l'Internet management dell'azienda americana.


Ore 14.30: Al nostro stand si presenta Andrea
Orsucci, cotitolare di Cubica
, distributore di software interessato a
rientrare all'interno del nostro Almanacco della distribuzione informatica. Gli
spieghiamo come fare e parlando scopriamo che al Pad 12, presso lo stand G09, la
società sta presentando la versione 7.5 di Avg. L'ultima release del prodotto di
Grisoft, società della Repubblica Ceca per la quale Cubica è distributore unico
per l'Italia, è fresca di 72 ore. “E quale occasione migliore per parlarne
se non questa di Smau?”
ammicca Orsucci, che per la nuova versione
provvista di antivirus, antispam, antispyware e firewall sta preparando la
localizzazione in italiano come per le precedenti release.


Ore 15.00: Computerlinks annuncia che per
il 2007 verranno tagliati alcuni brand. “La strada è stata già intrapresa a
livello di holding - spiega Federico Marini, amministratore delegato di
Computerlinks Italia
- dove nel 2006 sono stati dimessi diversi marchi
a catalogo. Il che ha portato comunque un aumento del fatturato del 30%"
.
Numeri diversi ovviamente. Così, mentre in Germania si parla di un taglio di
circa 20 brand, in Italia l'operazione dovrebbe aggirarsi attorno a 4/5
dismissione. Uno solo è al momento certo: Nortel. "Un esperimento - lo
definisce Marini - che non ha funzionato".
Per il resto
Marini indica la logica: selezionerò quei brand che non assicurano una strategia
di canale precisa, o che lasciamo posa marginalità. Ciò non vuol dire che il
distributore non stringerà nuove alleanze. Fresca è quella con Tippingpoint, la
divisione 3Com che supporta i prodotti di sicurezza integrata. Un'altra
osservazione di Marini è da riportare: "Vince la logica del supporto a livello
europeo, molto meno quella degli accordi locali". Ma poi aggiunge: "Ciò non
vuol dire che in futuro non sperimenteremo su alcuni brand di nicchia".


Ore 15.30: Esa software a Smau? “Sì, ma
nella giusta misura”
. Antonello Morina, presidente della
società va dritto al sodo e ci spiega come, secondo il suo parere, “eventi
come questo sono ormai superati. Personalmente, la nostra società investe molto
di più sul territorio”
. E il punto di presenza nello stand di Microsoft o
di Ibm, che dal '99 a oggi caratterizza l'investimento della software house
riminese all'interno di Smau, lo dimostra. Ma tant'è. L'appuntamento con il
canale dei business partner è per il prossimo 1 e 2 febbraio, nell'annuale
convention dedicata al canale di Esa. “In questa occasione - secondo
Morina - sarà possibile approfondire i risultati dell'offerta
e/dueReady che, a sorpresa, e su richiesta dei clienti finali, sta veicolando
una serie di nuove vendite di prodotti di fascia più alta”.
In questa
chiave evolutiva andrebbe, inoltre, letta la partnership ufficializzata in
occasione della Fiera milanese con la francese Ortems, “un
partner che Esa rappresenterà in Italia - conclude il nostro interlocutore - e
che per il mercato nostrano sta realizzando una versione “ready” del proprio
prodotto di schedulazione capacità finita che, però, per forza di cose, va
calato sulle nostre realtà e sulle loro capacità di spesa”.


Ore 16.00: Il distributore Brevi non espone
in Smau. Ma il marketing&communication manager, Marcello Molinari, non se la
sentiva di saltare l'appuntamento. Occasione giusta per farci sapere che nei
primi 9 mesi il fatturato è cresciuto (rispetto allo stesso periodo del 2005)
del 10%, ma che è soprattutto la numerica clienti a dare le maggiori
soddisfazioni: oltre 8mila sarebbero i rivenditori attivi. Tra le operazioni
recenti gestite dal distributore bergamasco anche l'apertura di due nuovi
cash&carry. Entrambi in terra toscana: Firenze e Livorno.


Ore 16.30: Whag, software house milanese,
sfida gli sviluppatori con il rilascio dei segreti di MosaicoX. "La comunità
open mi ha sempre obiettato l'utilizzo di Delphi (linguaggio non open source -
ndr) - spiega Carlo Cassinari, ideatore e responsabile della linea
prodotto Mosaico
- con la versione 2.0 vogliamo rispondere alle
critiche che mi sono state fatte e al tempo stesso "sfidare" gli sviluppatori
che vorranno prendervi parte".
Il software è scaricabile gratuitamente per
piattaforma Wamp o Lamp. Previsto anche un prezzo per configurazione ready to
run su supporto virtual machine che va dai 200 euro per la configurazione base
ai 2.200 per la configurazione enterprise. Intanto, Whag ha già intrapreso un
percorso di partnership con diversi sviluppatori e ha reso nota la compatibilità
con Ad Hoc Revolution della Zucchetti.


Ore 17:00: Top Consult propone ai partner
Microsoft la nuova soluzione documentale basata sull'integrazione fra il
software Top Media Ned per la navigazione elettronica dei documenti aziendali e
Microsoft Dynamics Crm 3.0. La scelta di partecipare con uno stand accanto alle
terze parti Microsoft era dunque d'obbligo e, al secondo giorno della
manifestazione, Top Consult incontra almeno dieci partner potenziali,
interessati a integrare all'interno dei propri gestionali il nuovo prodotto di
document management.

Ore 17:30: Un po' delusa, invece, da questo Smau, per lo
meno fino a oggi, rispetto a eventi di settori ai quali è abituata a
partecipare, Radware intende dare vita a una rete di rivenditori certificati sui
prodotti di connettività e sicurezza. Obiettivo: almeno una ventina di partner
su tutto il territorio. Previsto, dunque, un programma di qualificazione della
rete di vendita e incentivi per il 2006 che coinvolgeranno sia i partner storici
che quelli nuovi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome