È il momento del workload automatizzato

Ca Workload Automation 11.3 gestisce più applicazioni ed eventi, con cloudbursting e ripartizione dinamica dei carichi.

Ca Technologies ha annunciato la disponibilità di Ca Workload Automation 11.3, soluzione per attivare, monitorare e gestire carichi di lavoro in cloud privati, pubblicie ibridi.

Mediante il supporto di un maggior numero di applicazioni ed eventi, la nuova versione permette anche il cloudbursting e il trasferimento dinamico dei carichi di lavoro.

L'integrazione di CaWorkload Automation nell'application stack consente il rilevamento di eventi di business che attivano carichi di lavoro.
Sono state aggiunte alcune novità per estendere la gestione dei carichi di lavoro anche a Web service, J2Ee, database relazionali e altri componenti.

La soluzione permette di trasferire ed elaborare velocemente carichi di lavoro in altri ambienti cloud in caso di aumento improvviso delle richieste d'elaborazione.

Grazie alla funzione di Dynamic Workload Placement si possono eseguire rapidamente il provisioning e l'elaborazione dei carichi di lavoro da un'infrastruttura fisica a un cloud privato virtualizzato o a un cloud pubblico come Amazon Ec2.

Ampliata l'interfaccia self-service, con la possibilità di richiedere e mandare in esecuzione i workload sulla base di apposite policy e processi di governance.

Il sistema automatizza il processo di trasferimento dei carichi di lavoro dagli ambienti di testing e sviluppo a quelli di produzione, utilizzando una metodologia basata su policy che prevede la migrazione automatica di configurazioni complesse dallo sviluppo alla produzione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here